Treno preso a sassate e cemento sui binari a Basiliano

Sugli episodi di vandalismo indagano carabinieri e Polfer

Vandalismi sulla linea ferroviaria Udine-Venezia, senza conseguenze per i passeggeri. Per due sere di fila, mercoledì e giovedì, sono stati presi di mira i treni regionali. Mercoledì il regionale numero 2473, partito da Udine alle 22.07, si è dovuto fermare all’altezza di Basiliano a causa di alcuni pezzi di cemento depositati sui binari, subendo così un ritardo nella sua programmazione. 
Stesso copione giovedì sera, con il convoglio 28846 — proveniente da Sacile — che si è dovuto arrestare a sua volta. La circolazione ferroviaria è stata interrotta anche sul binario in senso opposto, per rimettere in sicurezza la tratta. Inevitabili i ritardi.

Sassi

Oltre al cemento ieri sera si è verificato anche un altro episodio, con il regionale 2835 — in uscita dal capoluogo friulano alle 21.07 — e diretto a Treviso preso a sassate. Una pietra ha sfondato un finestrino, finendo nel vagone vuoto. Il treno, in questo caso, non ha subito ritardi. Nessuna persona è stata ferita. Sulla vicenda indagano Polfer e carabinieri. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cede un pezzo di autostrada, A4 chiusa tra Porto e Latisana

  • Operaio trovato morto in casa a soli 42 anni

  • Provoca i giocatori dell'Udinese, scatta il parapiglia e poi scappa

  • Autovelox verso Lignano senza pietà, multa per un chilometro oltre il limite

  • Scontro in A4, 23enne udinese incastrato nell'abitacolo di un'auto

  • Come lavare i vetri di casa senza lasciare aloni

Torna su
UdineToday è in caricamento