menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sara Gama in un frammento dello spot Nike

Sara Gama in un frammento dello spot Nike

Sara Gama, dai campi di calcio friulani al nuovo spot della Nike

La calciatrice di origini triestine è ancora una volta testimonial di caparbietà e tenacia

Che fosse dotata di estremo talento lo si è notato fin da quando, piccolissima, nelle fine della Polisportiva San Marco, correva come e più dei compagni di squadra maschi accarezzando il pallone da calcio. Lei è Sara Gama, triestina di nascita e portabandiera dei colori regionali in tutto il mondo per il suo ruolo di capitana della nazionale di calcio femminile.

Un simbolo

Da sempre ha dimostro di essere una calciatrice di carattere, non solo scattando fulminea sulla fascia e trovando spesso il gol, ma anche mettendo in atto la sua rocciosità in difesa, suo settore di competenza. Queste caratteristiche, unite alla sua innata caparbietà, hanno fatto di lei un autentico simbolo non solo del movimento del calcio femminile, ma anche delle istanze di tutte le donne, non sportive comprese.

Oltre il calcio giocato

Laureata in Lingue e Letterature straniere presso l'Università di Udine, Sara Gama è da tempo impegnata in Figc come membro del Federal Board e Presidente della Commissione per lo Sviluppo della figura femminile del calcio. È anche per questi suoi impegni extracalcistici che è stata selezionata dalla Mattel come "Shero", unica italiana tra le 17 personalità diventate fonte di ispirazione, dando le sue sembianze a una bambola Barbie.

Il Friuli

Dopo l'esordio nelle file della Polisportiva San Marco, la consacrazione di Sara Gama è arrivata nelle due squadre udinesi che hanno portato alto il nome del calcio friulano a livello nazionale, prima l'Upc Tavagnacco e poi l'Asd Chiasiellis. La triestina ha vestito la maglia del Tavagnacco, conquistandosi in questi anni anche un posto nella nazionale U19, dal 2006 al 2009, passando poi alle "cugine" biancocelesti del Chiasiellis, con cui è rimasta fino al 2012. In questi anni si è formata sia calcisticamente che fuori dal campo, laureandosi all'Università degli studi di Udine.

Lo spot Nike

E non è dunque un caso che proprio lei sia stata scelta, accanto a un personaggio noto come Bebe Vio e ad altre atlete, per il nuovo spot della Nike. La pubblicità ideata per il mercato italiano vuole lanciare un messaggio di caparbietà e possibilità, declinato tutto al femminile.Questa nuova campagna si chiama “Nulla può fermarci” e vede la partecipazione di alcune grandi atlete tricolore tra cui appunto la campionessa paralimpica Bebe Vio e Sara Gama

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento