Sbagliano sentiero e si ritrovano ad Alesso: soccorsi due runners trentini

Non davano notizie dalle prime ore del mattino di ieri: due runners trentini si sono persi partendo dalla Val d'Arzino arrivando fino ad Alesso

Sono stati ritrovati alle 21.30 di ieri sera, venerdì 28 agosto, due runners trentini, del 1971 e del 1979, di cui non si avevano più notizie dalle 11.30 della mattina. Risaliva infatti a quell'ora l'ultima telefonata intercorsa con la compagna di uno dei due, che erano partiti alle 8.30 dalla località di San Francesco in Val d'Arzino per compiere un allenamento di corsa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'escursione "sbagliata"

I due escursionisti avevano imboccato il sentiero CAI 827 che sale dall'abitato di San Francesco, denominato sentiero del Rio Armentaria, e raggiunge Forcella Armentaria. Volevano effettuare un giro ad anello che non sono riusciti però ad individuare, anche a causa della scarsa visibilità. Dalla forcella infatti hanno imboccato un sentiero di discesa che li ha condotti sul versante opposto della dorsale del Monte Chiadinis, che si trova a cavallo tra la Val d'Arzino e l'area udinese di Alesso e Trasaghis, fino ad un rio. Di qui, dopo aver cercato di proseguire invano e dopo aver perso molto tempo nella ricerca, hanno deciso di ritornare sui propri passi fino alla forcella Armentaria, ma una volta raggiunta la stessa, hanno poi imboccato un secondo itinerario di discesa. Questo li ha portati a incontrare una strada che hanno seguito lungamente, per circa otto chilometri e che li ha condotti fino all'abitato di Alesso, dove finalmente sono riusciti a ritrovare campo sufficiente per telefonare al Numero Unico per le Emergenze, poco dopo le 21 e a farsi rintracciare.
I due sono stati recuperati dai tecnici della stazione di Gemona - Udine del Soccorso Alpino e Speleologico inviati sul posto dai colleghi di Maniago e riportati al punto di partenza. Per l'intervento sono stati mobilitati i tecnici della stazione di Maniago del Soccorso Alpino e Speleologico, i Vigili del Fuoco e i Carabinieri di Castelnovo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • A Codroipo apre "Molo12", il ristorante di pesce di uno chef stellato

  • Covid: C'è una vittima ed è boom di contagi, in Fvg oggi sono 219 i nuovi positivi

  • Covid 19: quattordicenne ricoverato a Udine in Medicina d'urgenza

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento