Finti incidenti e finti feriti: scoperto raggiro assicurativo

Conclusa un'operazione che ha richiesto un anno e mezzo di lavoro. Sgominata una banda di 12 persone che si era impossessata dell'identità di un residente di Duino-Aurisina per compiere reati e frodi attraverso sinistri simulati

Immagine dell'Agenzia Allianz di Cervignano del Friuli in via XI Febbraio- Foto tratta da Google Street View

Deferimento per fraudolento danneggiamento di beni assicurati e mutilazione fraudolenta della propria persona. Questi sono i reati contestati a dodici persone, tutte residente a Napoli, frutto di una complessa indagine partita circa un anno e mezzo fa e svolta dai Carabinieri della Stazione di Cervignano del Friuli. 

Il furto d'identità

La vicenda ha inizio ad aprile 2015 quando un assicuratore dell'agenzia Allianz di Cervignano del Friuli sita in via XI Febbraio ha cercato di contattare telefonicamente l'intestatario di un paio di assicurazioni stipulate per due motociclette, non chiamandolo al numero di cellulare che era stato fornito, bensì cercando al numero fisso sulle pagine bianche. A ricevere la chiamata un 45enne residente a Duino-Aurisina che alle richieste dell'impiegato in merito alle sue polizze e ad agli incidenti con feriti verificatisi nel napoletano, è cascato letteralmente dalle nuvole. Ricevuto in agenzia, si è poi scoperto che a suo nome erano state infatti intestate due assicurazioni, entrambe per due ciclomotori in "uso" a Napoli. Le indagini dei militari dell'Arma hanno permesso di appurare che erano stati falsificati diversi documenti, dalla carta d'identità alle carte di circolazione, tutti prodotti con i suoi dati personali ma con fotografia differente. 

Gli incidenti simulati

In un anno il cittadino giuliano risultava responsabile di ben 5 incidenti stradali con feriti e collisioni varie con altre autovetture. Tutte false ovviamente perchè nemmeno le motociclette esistevano veramente. Si trattava di un sofisticato sistema truffaldino messo in piedi da un sodalizio di una dozzina di persone e composto da 9 uomini e tre donne, il più giovane dei quali ha 24 anni, il più vecchio 50. Sono stati tutti deferiti in stato di libertà.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • La "speranza per Maria" si è spenta in maniera tragica

  • Incidente mortale, grave una 25enne barista a Lignano

  • "4 Ristoranti", le prime indiscrezioni su quello che è piaciuto di più ad Alessandro Borghese

  • Si sente male mentre è al bar, malore fatale per un 59enne

  • Le migliori scuole di Udine e dintorni

Torna su
UdineToday è in caricamento