rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
in ospedale / Centro / Piazzale Santa Maria della Misericordia, 15

Ruba farmaci in Pronto Soccorso e si barrica in un bagno per iniettarseli

Un giovane di 25 anni, dopo aver dato in escandescenze davanti a medici e infermieri, ha rotto i sigilli di un carrello di medicine e si è nascosto in bagno con una siringa. Fermato dalla Polizia

Attimi di tensione e paura al Pronto Soccorso dell'ospedale Santa Maria della Musericordia di Udine. Un ragazzo di 25 anni, dopo aver dato in escandescenze davanti al personale sanitario, ha rotto i sigilli di un carrello di medicinali. Dopo aver sottratto alcune fiale, dei blister e una siringa, si è barricato in bagno, presumibilmente per assumere i farmaci rubati.

A quel punto i medici hanno chiamato le forze dell'ordine. Sul posto è giunta una pattuglia di Polizia, dopo circa un quarto d'ora. Gli agenti, prima hanno esortato il 25enne ad usicre dal bagno, poi, non ottenendo risposta, sono entrati e hanno sorpreso il giovane con una siringa in mano mentre tentava di iniettarsi un medicinale. I poliziotti sono riusciti a bloccarlo e hanno recuperato anche tutte le medicine che il ragazzo aveva gettato in un bidone.

Dai primi controlli è emerso che l'uomo, un cittadino italiano, domiciliato in provincia di Udine ed affidato in prova ai servizi sociali, non solo aveva divelto il sigillo di sicurezza di un carrello dei farmaci, ma aveva sottratto medicine anche da un frigorifero, posto in una stanza vicina al bagno dove si era nascosto. Il 25enne è stato arrestato con l’accusa di furto aggravato. Nei suoi confronti, il magistrato di sorveglianza ha sospeso l’affidamento in prova ai servizi sociali precedentemente concessogli e lo ha rimandato agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba farmaci in Pronto Soccorso e si barrica in un bagno per iniettarseli

UdineToday è in caricamento