Si fa male appena oltre confine, ci vogliono ore per recuperarla

Una 52enne udinese si è infortunata alla caviglia tra Italia e Austria

Si rompe la caviglia scendendo dalla montagna tra Italia e Austria, ma è al di là del confine e per soccorrerla – dal momento dell'allarme – i tempi si dilatano. Si tratta di una 52enne di Udine, soccorsa ieri pomeriggio a Passo Monte Croce Carnico dai soccorritori della stazione di Forni Avoltri del Soccorso Alpino e Speleologico, quattro tecnici sul posto, e dalla Guardia di Finanza di Tolmezzo.

Il percorso

La donna stava scendendo dalla ferrata Senza Confini assieme ad un compagno di escursione e si stavano dirigendo sui ghiaioni verso il sentiero che sbuca nei pressi della galleria, quando si è infortunata: erano circa le 16 nel momento in cui è arrivato l'allerta della Sores attraverso il Nue112. L'intervento si è concluso intorno alle 19.30, perché dal momento che la signora si trovava al di là del confine, in territorio austriaco, si è dovuto attendere le autorizzazioni al volo oltreconfine dal centro di polizia di Thörl Maglern per l'elisoccorso regionale.

Il recupero

Questo ha potuto poi calare sul posto, a circa 1500–1600 metri di altitudine, l'équipe medica con il tecnico di elisoccorso, avviando le operazioni di stabilizzazione e immobilizzazione dell'arto dell'infortunata per imbarcarla a bordo tramite verricello e rilasciarla al passo dove c'era ad attenderla l'ambulanza. L'intervento si è chiuso all'arrivo al passo del compagno di escursione della donna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Covid: 1197 contagi in un giorno e 13 nuovi decessi, è spettro zona rossa

  • Covid e bombole d'ossigeno, l’azienda friulana: «Non riceviamo ordini da mesi»

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Acquisti fuori dal Comune di residenza: le precisazioni sugli spostamenti

Torna su
UdineToday è in caricamento