Ritrovato ferito l'escursionista disperso in val Resia

Era scivolato ruzzolando per una quindicina di metri. Si erano perse le sue tracce lungo il sentiero tra Coritis e Casera Canin alle 15 di oggi

Ritrovato nel tardo pomeriggio l'escursionista 62enne udinese disperso sul sentiero numero 642 tra Coritis e Casera Canin . 

L'allarme

I vigili del fuoco di Udine erano impegnati dalle 15 di oggi nella ricerca ricerca di un uomo smarritosi nel comune di Resia.  L'uomo stava compiendo un'escursione con un amico, che lo precedeva di circa 50 metri, quando ad un certo punto è scomparso. Dopo alcuni minuti di ricerche, l'amico ha quindi attivando i soccorsi chiamando il Nue 112 di Palmanova. Sul posto si sono così recati gli operatori del Nucleo Speleo Alpino Fluviale del distaccamento di Tarvisio e del distaccamento di Tolmezzo, oltre che il Nucleo elicotteri di Mestre per una ricognizione aerea.

Il ritrovamento

Il disperso è stato ritrovato alcune ore dopo 15 metri più a valle. L'uomo era scivolato cadendo per un pendio rimanendo seriamente contuso. L'uomo, le cui iniziali sono P.M. del 1956, e' stato così recuperato dagli specialisti e vericellato sull'elicottero dei vigili del fuoco. Successivamente è stato trasportato a Coritis e poi, on l'elisoccorso del 118, al pronto soccorso dell'ospedale di Udine.

Disperso in Val Resia, recuperato dai vigili del fuoco-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • La "speranza per Maria" si è spenta in maniera tragica

  • Incidente mortale, grave una 25enne barista a Lignano

  • "4 Ristoranti", le prime indiscrezioni su quello che è piaciuto di più ad Alessandro Borghese

  • Si sente male mentre è al bar, malore fatale per un 59enne

  • Udine trasgressiva, le escort raccontano le abitudini dei friulani

Torna su
UdineToday è in caricamento