Un corriere espresso ritrova l'auto rubata dopo aver visto l'appello sui social

Passava in una strada secondaria a Cluelis e ha notato l'Audi abbandonata, con le chiavi sul sedile e il regalino per il nipote del proprietario ancora al suo posto

Il tam tam sui social è servito. Un corriere di passaggio con il suo furgone ha riconosciuto la vettura vista nelle foto di Facebook e ha chiamato il proprietario. È così che Paolo Moro, l'uomo che stamattina ad Arta Terme ha scoperto che gli era stata rubato l'auto sotto casa, ha ritrovato la sua Audi. La segnalazione gli è arrivata da Luca Tamburlini, impiegato presso un corriere espresso, che in giornata aveva letto la notizia del furto su Facebook e, percorrendo nel pomeriggio con il suo furgone una vecchia strada secondaria di Cleulis, che non tutti usano perché ha un guado ora in secca, ha notato la macchina abbandonata e parcheggiata in modo da ostruire parzialmente il passaggio, chiamando i carabinieri di Paluzza. Una volta sul posto i militari hanno contatto Moro e fatto tutti gli accertamenti, constatando che rispetto a quanto dichiarato dall'uomo dall'interno dell'auto non mancava nulla, compreso il regalo per il nipote ritrovato sotto il sedile. L'auto era aperta e le chiavi sono state ritrovate sul sedile del guidatore. Chiuso il caso, adesso i carabinieri indagano su chi abbia potuto rubare la vettura per fare poco più di una decina di chilometri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere in mare a Portopiccolo, è quello dell'udinese scomparsa da casa

  • Mamma e figlia mollano tutto, si diplomano insieme e aprono un locale

  • Denudati e perquisiti al gelo: l'incubo durante il tour europeo di due musicisti friulani

  • In onda stasera su Rai1 il film di Oleotto girato a Udine

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

  • 50 ettolitri di vino "abusivo" in una cantina, maxi multa per il proprietario

Torna su
UdineToday è in caricamento