menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un vecchio certificato, in questo caso nominativo, del Regno d'Italia

Un vecchio certificato, in questo caso nominativo, del Regno d'Italia

Trova in soffitta un vecchio documento da 30mila euro

Scovato tra i ricordi di una vita un certificato di debito pubblico emesso dal Regno d’Italia nel 1937. Attualizzando l'investimento del tempo si raggiunge la consistente cifra

Nella soffitta della nonna trova un vecchio certificato di debito pubblico emesso dal Regno d’Italia nel 1937, dal valore nominale era di 100 lire. Oggi vale 30 mila euro.

La scoperta è della nipote di una 98enne udinese ancora in vita, che attraverso l’Associazione per la giustizia in Italia (Agitalia), ha già presentato a Bankitalia e al ministero delle Finanze la richiesta di rimborso del titolo di credito.

Il documento era stato ritrovato da tempo, ma solo l'estate scorsa, grazie a un conoscente, si è deciso di rivolgersi all'Agitalia. Come ha raccontato la nipote dell'anziana al Messaggero Veneto «a riscuotere il certificato sarà l ’ufficio legale di Agitalia al quale la nonna ha dato mandato di chiedere la somma alla Banca d’Italia e al ministero delle Finanze obbligati in solido a “onorare” tutti i debiti degli istituti bancari non più esistenti e dei titoli pubblici facenti capo al Regno d’Italia».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento