rotate-mobile
Cronaca Fiumicello

La famiglia Regeni: «Un fallimento la missione al Cairo»

I genitori del giovane ricercatore ucciso in Egitto lamentano i mancati risultati diplomatici del Governo italiano

A sei mesi dalla decisione del Governo italiano di rinviare l'ambasciatore nella capitale egiziana de Il Cairo dopo l'omicidio di Giulio Regeni, la famiglia del ricercatore italiano parla di «fallimento» della missione a lui affidata. 

Giulio Regeni, la tragica vicenda

L’operazione, secondo i Regeni, «doveva consentire il raggiungimento della verità processuale su 'tutto il male del mondo' inferto su nostro figlio». E aggiungino: «Crediamo sia necessario un immediato cambio di rotta», con «l’immediata consegna dei video della metropolitana» e «la concertazione di una strategia investigativa» comune tra Egitto e Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La famiglia Regeni: «Un fallimento la missione al Cairo»

UdineToday è in caricamento