Treni in ritardo: la Regione faccia rispettare il contratto

A chiederlo è la UIL del Friuli Venezia Giulia, intervenuta traminte il suo segretario generale Giacinto Menis, che dichiara: "la situazione è intollerabile. A mancare non è il personale, ma la capacità di organizzarsi"

Cresce ulteriormente la tensione nel territorio regionale per la questione ritardi dei treni. In  questi giorni non mancano di certo i disservizi, col crescente disagio dell'utenza. La UIL del Friuli Venezia Giulia è intervenuta, chiedendo alla Regione di far rispettare i termni del contratto di servizio.

Il sindacato è intervenuto con le dichiarazioni del segretario generale Giacinto Menis: "ritardi, soppressioni, e disservizi del sistema ferroviario in Friuli Venezia Giulia rappresentano ormai una costante che ha assunto caratteri di assoluta gravità.

La situazione è intollerabile. Ancor più inaccettabile, però, è il tentativo di Trenitalia di attribuire ai lavoratori la responsabilità di questa situazione che si è venuta a creare. In regione sono presenti tutte le dotazioni umane e professionali utili a garantire livelli essenziali di funzionamento del servizio.

Lamentiamo invece le carenze direzionali e organizzative legate all’ eccessiva compressione dei turni di servizio e alla scadente manutenzione dei mezzi. Questo è un sintomo di ricerca di economie che confliggono però con il buon funzionamento del servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il problema vero è la marginalizzazione della nostra regione che per il gruppo FS è considerata un territorio di transito e non di business. Pertanto, più che rivedere i termini del contratto di servizio, la Regione dovrebbe mostrare la forza politica necessaria a costringere il gruppo a rispettarli.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Udine usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 15 luoghi da non perdere in Friuli Venezia Giulia

  • Friuli circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Tragedia a San Domenico, Francesca perde la vita a soli 23 anni

  • Il giovane udinese che vizia di lusso vintage Chiara Ferragni: la storia di Massimo

  • Coronavirus, aumentano anche in Fvg i positivi e nuovi contagi

  • Contributi, agevolazioni e riduzioni tramite ISEE: cosa poter richiedere

Torna su
UdineToday è in caricamento