Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Ritardi fino a 80 minuti per i treni regionali: situazione insostenibile in Fvg

Oggi Trenitalia ha comunicato una serie di ritardi e cancellazioni sulle linee ferroviarie del Fvg. Il consigliere regionale di Forza Italia Giuseppe Nicoli ha presentato un'interrogazione

Stamattina è stata interrotta la circolazione nella tratta Trieste - Monfalcone causa avverse condizioni meteo. Il traffico è fortemente rallentato, dalle 7 di stamattina, su tutto il territorio regionale e la causa sembrerebbe ricollegabile a dei cavi ghiacciati e tranciati dal passaggio di un treno. Ancora in corso l'intervento dei tecnici.
Trenitalia informa che i ritardi potranno raggiungere gli 80 minuti e molti treni sono stati parzialmente cancellati. Attivo il servizio sostitutivo con bus tra Trieste Centrale e Monfalcone, che tuttavia funzionerà al 50% della capienza secondo nuove disposizioni sanitarie.

Treni direttamente coinvolti:

• FR 9466/9467 Trieste Centrale (6:45) - Roma Termini (12:00)
• RV 2800/2801 Venezia Santa Lucia (5:01) - Trieste Centrale (8:02)
• RV 2206 Trieste Centrale (6:16) - Venezia Santa Lucia (8:21)
• RV 2203 Venezia Santa Lucia (6:39) - Trieste Centrale (8:44)
• RV 2444/2445 Trieste Centrale (6:58) - Venezia Santa Lucia (9:59)
• RV 2208 Trieste Centrale (8:16) - Venezia Santa Lucia (10:21)
• R 11004 Venezia Santa Lucia (5:13) - Trieste Centrale (8:56)
• R 6001 Carnia (5:40) - Trieste Centrale (7:38)
• R 2785 Venezia Mestre (5:51) - Trieste Centrale (7:44)
• R 6003 Tarvisio Boscoverde (6:10) - Trieste Centrale (8:38)
• R 20958/20959 Trieste Centrale (6:28) - Sacile (8:43)
• R 5863 Udine (7:00) - Trieste Centrale (8:09)
• R 2789 Portogruaro (7:05) - Trieste Centrale (8:20)
• R 20962 Trieste Centrale (7:28) - Udine (8:52)

Treni parzialmente cancellati:

• IC 584/585 Trieste Centrale (7:21) - Roma Termini (15:35): origine da Cervignano (8:02), i passeggeri possono utilizzare il treno FR 9466/9467 in partenza da Trieste Centrale alle ore 6:45 e in arrivo a Bologna Centrale alle ore 9:47 dove trovano ulteriore proseguimento con il treno IC 584/585 in partenza alle ore 11:18
• ICN 35774/35775 Roma Termini (22:35) - Trieste Centrale (9:01): limitato a Udine (7:36), i passeggeri possono proseguire con il servizio sostitutivo con bus appositamente predisposto fino a Trieste Centrale
• RV 2776 Trieste Centrale (4:26) - Venezia Santa Lucia (6:21): origine da Monfalcone (4.49)
• RV 2204 Trieste Centrale (5:16) - Venezia Santa Lucia (7:21): origine da Monfalcone (5:40)
• RV 2782 Trieste Centrale (7:16) - Venezia Santa Lucia (9:21): origine da Monfalcone (7:40)
• R 20952/2807 Trieste Centrale (5:28) - Venezia Santa Lucia (8.:59): origine da Gorizia Centrale (6:20)
• R 2779 Portogruaro (5:29) - Trieste Centrale (6:42): limitato a Monfalcone (6:14)
• R 20956/11019 Trieste Centrale (5:50) - Venezia Santa Lucia (9:47): origine da Monfalcone (6:20)
• R 2781 Portogruaro (6:05) - Trieste Centrale (7:20): limitato a Monfalcone (6:50)
• R 20953 Udine (6:08) - Trieste Centrale (7:28): limitato a Monfalcone (7:02)
• R 6002 Trieste Centrale (6.22) - Carnia (8.13): origine da Monfalcone (6.46)
• R 6005 Tarvisio Boscoverde (6:45) - Trieste Centrale (9:08): limitato a Udine (7:59)
• R 2752 Trieste Centrale (6:50) - Udine (7:57): origine da Monfalcone (7:14)
• R 20955 Udine (7:08) - Trieste Centrale (8:28): limitato a Ronchi dei Legionari Nord (7:55)
• R 6006 Trieste Centrale (7:52) - Udine (8:54): origine da Cervignano (8:29)

Interrogazione

La situazione, per i pendolari e non soltanto, da troppo tempo è insostenibile: i ritardi e le cancellazioni nel servizio ferroviario regionale devono cessare o quanto meno essere limitati a un livello accettabile. Chiederò alla giunta, con una interrogazione, come intenda affrontare la problematica in particolare con Trenitalia e le altre società delle Ferrovie”. Lo afferma Giuseppe Nicoli, capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale.

Quella di oggi, 3 dicembre, è stata l’ennesima giornata di passione per quanti utilizzano quotidianamente il treno osserva il forzista -. La motivazione del giorno è legata al maltempo, a quanto pare, ma i pendolari ormai appaiono a dir poco disorientati a fronte delle spiegazioni che, quest’anno, si sono susseguite per illustrare le cause di gravi disagi, tra guasti del materiale rotabile e dei passaggi a livello, frane. Tralasciando ovviamente le limitazioni legate all’emergenza Covid-19, che hanno carattere eccezionale”.

La situazione – osserva Nicoli – obiettivamente sta diventando insostenibile per quanti, quotidianamente, si affidano al treno per spostarsi per motivi di lavoro o studio. Ne va della loro qualità della vita. Risolvere le problematiche è urgente e improrogabile e la Regione deve pretendere rigore dai soggetti ai quali ha affidato il servizio regionale ferroviario”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritardi fino a 80 minuti per i treni regionali: situazione insostenibile in Fvg

UdineToday è in caricamento