Dalla Romagna a Udine per cenare, ma la domenica sera trovano tutto chiuso

Due romagnoli hanno voluto fermarsi a Udine per chiudere una giornata in Friuli: la domenica sera, però, hanno trovato i ristoranti chiusi e, amareggiati, hanno cenato in birreria

Premettiamo con il sottolineare che questa non è una "notizia bomba", ma più che altro una considerazione su come è pensato il centro di Udine, non solo ad uso e consumo dei residenti ma anche e soprattutto a chi viene da fuori.

Gli sforzi per aiutare gli esercenti del centro città dopo il lockdown sono noti: la manifestazione "Udine sotto le stelle" ha il merito di riempire alcune vie del centro di avventori durante le sere dei fine settimana, come non si vedeva da tempo. Eppure non tutto funziona come dovrebbe, soprattutto per chi arriva da fuori città o da fuori regione e vuole godersi una cena tipica in centro ma trova tutti i ristoranti chiusi.

Il caso

È quanto è avvenuto a una coppia di amici che dall'Emilia Romagna sono giunti a Udine dopo aver partecipato a un concerto in regione. Giornata perfetta, musica, luoghi bellissimi e tanto divertimento: mancava solo una cena di commiato dal Friuli e il fine settimana si sarebbe concluso meravigliosamente. "Il concerto è stato super (i due erano tra i 2mila ad aver assistito all'esibizione di Brunori Sas al No Borders Music Festival, ndr), l'evento è stato organizzato molto bene e il luogo era fantastico", ci racconta uno dei due. "Io e il mio amico abbiamo deciso, su consiglio di un amico friulano, di fermarci a Udine lungo la strada per Cesena: eravamo curiosi di fermarci in città, per me era la prima volta, così ci siamo fatti consigliare alcuni ristoranti caratteristici da chi ne sapeva più di noi". I due si sono così diretti baldanzosi in centro, con un elenco di luoghi dove poter mangiare qualcosa di tipico. Peccato che poi, dopo un'attenta lettura delle recensioni per scegliere il posto che più faceva al caso loro, al momento della prenotazione siano risultati tutti inesorabilmente chiusi.

L'amarezza

"Volevamo fare una serata tra amici in Friuli, ma abbiamo capito che per qualcuno che viene da fuori la domenica non è proprio il giorno migliore, visto che alla sera è tutto chiuso. Alla fine, dopo aver rinunciato a mangiare in ristorante, abbiamo così trascorso la serata in una birreria. Torneremo senz'altro in Friuli e a Udine, magari con più calma, ma probabilmente non di domenica", conclude con un pizzico di amarezza il romagnolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, una 28 enne finisce in terapia intensiva

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • Un friulano è "fotografo dell'anno" per National Geographic

  • Fedriga: "Misure restrittive proprio per evitare un nuovo lockdown"

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Udinese-Parma 3:2 | Le pagelle: Pereyra il migliore, Nicolas fuori fase

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento