Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca Centro / Via Vittorio Veneto

In Via Vittorio Veneto non fu una rissa ma un'aggressione per il controllo dello spaccio

Identificati sette soggetti, tutti di nazionalità pakistana, che lo scorso 25 febbraio picchiarono due connazionali in maniera selvaggia nella strada del centro

Identificati e denunciati i protagonisti della rissa in via Vittorio Veneto dello scorso 25 febbraio. Le indagini sono state eseguite dai carabinieri della Sezione radiomobile di Udine. 

La fuga

All’arrivo delle forze dell’ordine tutte le persone coinvolte nel pestaggio si erano allontanate. Alcuni minuti dopo, in piazza Primo Maggio, veniva identificato un ventisettenne cittadino pakistano che, ferito alla testa, sosteneva di essere stato vittima di una violenta aggressione verificatasi proprio in via Vittorio Veneto. Dopo la pubblicazione dei due filmati che compaiono anche sulla nostra testata sono state ascoltate  tutte le persone informate sui fatti. Si è inoltre proceduto a individuazioni fotografiche, che hanno consentito di accertare che in realtà si era trattato non di una rissa, ma di due distinte aggressioni ai danni del ventisettenne pakistano e di un venticinquenne suo connazionale, entrambi selvaggiamente picchiati da altri sette connazionali, loro coetanei. Sui motivi della duplice e violenta aggressione, i carabinieri stanno ancora indagando, ma si ritiene siano da ricercare nella volontà di alcuni soggetti di assumere il controllo delle maggiori piazze di spaccio di sostanze stupefacenti presenti in città e gestite quasi per la totalità da soggetti extracomunitari. La posizione dei sette aggressori, tutti identificati e denunciati a piede libero, sono al vaglio della sostituto procuratore Barbara Loffredo.

IMG-20210406-WA0018-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Via Vittorio Veneto non fu una rissa ma un'aggressione per il controllo dello spaccio

UdineToday è in caricamento