Sberle e spintoni tra un uomo e una donna, lei finisce all'ospedale

I carabinieri hanno dovuto fermare una vera e propria zuffa tra una 46enne e un 49enne scoppiata in un bar di San Giorgio di Nogaro

Quello che è successo un paio di giorni fa in un bar di San Giorgio di Nogaro è stata una vera e propria zuffa, che ha visto protagonisti una donna di 46 anni e un uomo di 49. Per lei, una prognosi di 50 giorni all'ospedale, per lui un arresto per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Il fatto

I due, residenti nella Bassa Friulana, si trovavano seduti al bar quando tra di loro è scoppiata una discussione molto accesa. Secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri, la lite sarebbe iniziata per futili motivi, per poi sfociare in una zuffa.

La rissa

A cercare di dividere l'uomo e la donna, alcuni avventori e il gestore del bar. Tutto però è risultato vano, in quanto i due hanno iniziato ad alzare le mani a suon di sberle e spintoni.

L'intervento

Tra uno spintone e l'altro, la donna è caduta a terra, ma il 49enne non si è comunque fermato, e ha continuato a inveire contro di lei. Immediata la chiamata ai carabinieri da parte dei presenti e del gestore del bar, che sono intervenuti cercando di allontanare l'uomo. Non contento, però, il 49enne ha fatto resistenza anche ai militari.

L'arresto

Una volta bloccato, l'uomo è stato portato in caserma e arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. La donna, invece, è finita all'ospedale di Palmanova per lesioni varie e traumi da caduta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Da zona gialla rafforzata a zona arancione: cosa cambia in Fvg dal 9 gennaio

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • Casa completamente a fuoco in zona Udine Nord

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

Torna su
UdineToday è in caricamento