Rissa in un locale e aggressione con l'accetta: 20enne condotto in carcere

I carabinieri di Manzano hanno eseguito nei giorni scorsi l'ordinanza di custodia cautelare disposta dal GIP Vernì nei confronti di un cittadino albanese, accusato di diversi reati

I carabinieri della stazione di Manzano (UD), hanno eseguito nei giorni scorsi l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip Vernì di Udine a carico del cittadino albanese A. K. nato nel 1992 e residente in Udine. Il ragazzo è indagato per il  reato di tentato omicidio e lesioni aggravate in concorso.

Il fatto che ha determinato l’emissione del provvedimento è avvenuto il 1° aprile del a Buttrio, all’interno di un night club della zona.
Verso le 5, assieme ad altri tre stranieri e una donna A.K. entrò nel locale e, per futili motivi, attaccò violentemente alcuni clienti colpevoli, a suo dire, di aver importunato la ragazza che era con lui, la cittadina ceca P.H.

La rissa degenerò, tanto che A. K. colpì con un’accetta (custodita all’interno della borsetta della ragazza) uno degli avventori del night causandogli lesioni gravi a braccio, mentre gli altri due compari intervennero nella collutazione lanciando bottiglie all’indirizzo degli altri clienti coinvolti.

I quattro riuscirono a dileguarsi prima dell’arrivo sul posto di una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Palmanova e dei militari della stazione di Manzano, abbandonando sul posto l’accetta.

Le successive indagini, condotte dai carabinieri di Manzano sotto la direzione del PM Terzariol, hanno permesso di richiedere l’emissione della misura cautelare al GIP Vernì.

Rimangono indagati a piede libero la cittadina ceca ed S.P, anch’egli cittadino albanese. Il quarto componente del gruppo, A.T. -nato nell'ex Jugoslavia-, è stato invece colpito dall'obbligo di dimora.
 
 

Potrebbe interessarti

  • Aloe vera: tutti i benefici della super pianta

  • Leva militare: come funziona a Udine

  • Cantinetta del vino in casa, quale scegliere

  • Viaggio in auto: come combattere il caldo

I più letti della settimana

  • Lignano, chiamano il taxi ma arriva qualcun altro

  • Ritrovata Lorena in uno stavolo di montagna: è viva ma semi incosciente

  • Si distendono a terra aspettando le auto mentre l'amica li filma, ragazzini rischiano l'investimento

  • Giornata no per i locali lignanesi, chiusi il Mr. Charlie e La Pagoda di Pineta

  • Va dal medico perché in sovrappeso, scopre di essere incinta al settimo mese

  • Ruba un'auto, sperona i carabinieri e poi cerca di rubargli la pistola, arrestato

Torna su
UdineToday è in caricamento