Cronaca Centro / Corte Giacomelli

Rissa di piazza San Giacomo, il Questore sospende la licenza al Bistrot

La scazzottata di giovedì 2 febbraio è costata cara al locale di piazza Matteotti, dove fra i suoi tavolini partì la rissa: sarà chiuso per 15 giorni. Il provvedimento per evitare che si verifichino situazioni simili

Il bar Bistrot di piazza San Giacomo rimarrà chiuso per i prossimi quindici giorni. Il questore di Udine ha deciso di sospendere la licenza dell’attività a causa del litigio che si era consumato in pochi secondi giovedì sera. 

Erano volate parole pesanti fino ad arrivare al lancio di bicchieri, di un posacenere e di alcuni pezzi di mobilio, tutto per un banale diverbio fra due giovani nato a causa di incomprensioni il giorno prima per via di schiamazzi avvenuti su un autobus cittadino. Un regolamento di conti fra due ragazzi, entrambi stranieri e uno minorenne, che poi aveva coinvolto anche altri giovani, terminato con teste e nasi insanguinati e l’intervento del 118. Il tutto in pieno centro, nel cuore del “salotto buono” di Udine in quella piazza San Giacomo che, solo qualche giorno prima, aveva vissuto un'altra rissa pochi metri più in là.

Ad avere la peggio è stato il diciottenne che si è dovuto recare al Pronto soccorso per essere medicato a causa delle ferite, mentre il minorenne è stato fermato ed identificato dagli agenti della Polizia che, da quanto riferito, lo avrebbero trovato mentre indossava ancora la camicia insanguinata sporcatasi durante la rissa. La sospensione dunque resterà in vigore per i prossimi 15 giorni e per le autorità è necessaria per motivi di ordine e sicurezza pubblica. Per il titolare del Bistrò non resta che la possibilità di fare ricorso. 

Rissa in San Giacomo polizia-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa di piazza San Giacomo, il Questore sospende la licenza al Bistrot

UdineToday è in caricamento