Matrimonio finisce in rissa, al pronto soccorso «urla e bestemmie»

Il racconto di una persona che si trovava al Sant'Antonio Abate al momento dell'arrivo dei "reduci" dalla rissa al ricevimento nuziale di Susans

L'esterno del pronto soccorso di San Daniele

«Sono arrivati verso le 20 in auto, accompagnati da qualcuno. Entrambi deambulavano, lui aveva la camicia sporca di sangue». Questa è la scena che si sono viste di fronte le persone che ieri sera attendevano il loro turno al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Antonio Abate di San Daniele del Friuli, con protagonisti i componenti di una coppia, reduci da una zuffa avvenuta tra di loro a un rinfresco nuziale che si stava tenendo al castello di Susans di Majano.

L’uomo, come vi abbiamo già raccontato, è quello che ha subito danni maggiori, con la rottura del naso e delle ferite a volto e addome. «Io attendevo di essere curato - ci racconta il nostro testimone - e mi han dato subito l’impressione di non avere tutte le rotelle a posto, lui in particolare. Poi lo stesso è stato preso in consegna dal personale medico. Per alcuni minuti si sono sentite urla e bestemmie, non si riusciva a calmare, poi fortunatamente ha smesso di sbraitare, facendo in modo che nelle sale tornasse la tanto desiderata calma».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • La "speranza per Maria" si è spenta in maniera tragica

  • Incidente mortale, grave una 25enne barista a Lignano

  • "4 Ristoranti", le prime indiscrezioni su quello che è piaciuto di più ad Alessandro Borghese

  • Udine trasgressiva, le escort raccontano le abitudini dei friulani

  • Si sente male mentre è al bar, malore fatale per un 59enne

Torna su
UdineToday è in caricamento