menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa in discoteca a Lignano, condannati i gestori del locale

La sentenza si riferisce a un episodio accaduto durante l'estate di due anni fa, quando un gruppo di tre ragazzi e una ragazza ebbe un alterco con il personale della struttura

Sembrava una serata come tante altre per un gruppo di giovani friulani, trascorsa in una discoteca in riva al mare a Lignano Pineta, ma l'epilogo è stato tutt'altro che felice, con una rissa, ingiurie e minacce. La vicenda si è chiusa venerdì scorso di fronte al dottor Roberto Pecile, giudice monocratico del tribunale cittadino, e ha visto sanzionare tre persone, associabili a ruoli di gestione all'interno del locale. A.G. è stato condannato a 2mila euro di multa per ingiurie, F.B. a quattro mesi di reclusione per violenza privata, R.B. a 4mila euro di multa per lesioni, ingiuria e minacce. A tutti è stata concessa la sospensione condizionale della pena, subordinata al risarcimento dei danni liquidati in favore delle parti civili, patrocinate in giudizio dall'avvocato Filippo Mansutti.

La vicenda risale alla notte tra il 31 luglio e il primo agosto del 2011. Finita la serata nel locale la compagnia di amici, composta da tre ragazzi e una ragazza, ha raggiunto l'automobile di uno di loro nel parcheggio antistante alla discoteca. Una volta aperta la portiera e accesa l'autoradio la vettura è stata raggiunta anche da una terza persona - poi identificata in F.B. - che ha staccato le chiavi dal cruscotto e intimato al proprietario del veicolo e a uno degli amici di seguirlo all'interno del locale. Tutti e quattro i ragazzi si sono diretti nella discoteca, ormai vuota, con l'intento di chiarire la situazione, ma non c'è stato molto spazio per farlo. Uno di loro è stato portato in una stanza assieme ad A.G. e R.B., dove si è consumato un litigio. Successivamente, una volta che il giovane è stato fatto uscire dalla stanza, è nato un alterco tra un altro ragazzo e R.B., sfociato in un'aggressione fisica ai danni di un altro componente del gruppo che cercava di riportare la situazione alla calma, colpito dallo stesso R.B. con un calcio all'altezza dello stinco. Una volta usciti dal locale i ragazzi si sono rivolti alle forze di polizia, con le conseguenze descritte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento