Calci, pugni e bottigliate in faccia in zona stazione: arrestato un marocchino

L'uomo, residente a Gorizia, ha colpito ripetutamente un tunisino durante una rissa: rintracciato dai carabinieri di Udine, è stato processato per direttissima

Una violenta lite nei pressi della stazione di Udine è culminata con l'arresto di uno dei protagonisti e il ricovero in pronto soccorso da parte della vittima. 

Il tutto è accaduto nel pomeriggio di ieri, quando un marocchino residente a Gorizia è stato arrestato dai Carabinieri dopo avere colpito con calci e pugni un tunisino fino a prenderlo a bottigliate. L'uomo, inoltre, è stato anche urtato da un posacenere ed è stato trasportato al pronto soccorso per farsi medicare.

Il marocchino è stato fermato dai militari dopo circa due ore dall'accaduto. Per lui, già caricato da un divieto di dimora nel capoluogo friulano, il processo per direttissima che ha comportato l'obbligo di firma dalla Polizia giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

Torna su
UdineToday è in caricamento