Discussione fra amici finisce in ospedale

Sconosciute le motivazioni che hanno portato alle mani e al trasporto in pronto soccorso di uno dei due uomini

Una discussione per futuli motivi poteva trasformarsi in tragedia se non fossero intervenuti i vicini di casa dando l'allarme al 112. 

I fatti sono accaduti a Tarcento, sabato sera, quando due amici, residenti in zona e originari della Romania, hanno iniziato a discutere animatamente, per poi picchiarsi  rendendo necessario l'arrivo dei carabinieri e del 118. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta sul posto i militari dell'Arma hanno trovato un uomo ferito a terra, dolorante ma coscente con evidenti traumi al voto, ed un altro con indosso una maglia a brandelli. Nessuno dei due ha dato della valide spiegazioni per quanto fosse accaduto. L'uomo colpito al volto è stato trasportato in ospedale per gli accertamenti del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le migliori pasticcerie di Udine secondo TripAdvisor

  • Esce la bio di Taylor Mega: la recensione del libraio udinese ha più successo del libro

  • Nuova apertura al Città Fiera: 2mila metri quadrati dedicati ai più giovani

  • Il piccolo Michael perde la vita a soli cinque anni

  • Un uragano terrorizza il mar Ionio, il suo nome è "Udine"

  • "Negazionista" al liceo: studente sospeso al primo giorno di scuola perché non rispetta le norme anti-covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento