Scoppia la rissa, quattro persone nei guai

Due friulani e due extracomunitari denunciati dai carabinieri. Prognosi di 30 giorni per un ventisettenne friulano

Quattro persone sono state denunciate dai carabinieri per una violenta zuffa scoppiata lo scorso 17 marzo nel cortile di un'abitazione di Amaro (Udine), sfociata in una rapina e finita con il ferimento di uno dei soggetti coinvolti, ricoverato in ospedale con coltellate in varie parti del corpo e una prognosi di 30 giorni. Le persone denunciate sono due friulani residenti in Carnia di 36 e 27 anni e due nordafricani, uno di 46 anni residente in Veneto e uno di 39 residente in Carnia.

Pestaggio in strada nella zona di Viale Ungheria

Sono accusati, a vario titolo, di rapina, lesioni gravi e minaccia aggravata. Le indagini, affidate ai carabinieri della Stazione di Venzone, sono partite dopo il ricovero in ospedale del friulano di 27 anni. Secondo quanto ricostruito dagli uomini dell'Arma, il 17 marzo, a seguito di una discussione originata da vecchi rancori dai contorni ancora non chiari, i due friulani hanno sottratto un cellulare e 200 euro ai nordafricani a colpi di bastone, ferendone uno. I due stranieri avrebbero cercato di riprendersi gli oggetti reagendo con una lama.

Potrebbe interessarti

  • Leva militare: come funziona a Udine

  • Cantinetta del vino in casa, quale scegliere

  • Viaggio in auto: come combattere il caldo

I più letti della settimana

  • Lignano, chiamano il taxi ma arriva qualcun altro

  • Ritrovata Lorena in uno stavolo di montagna: è viva ma semi incosciente

  • Si distendono a terra aspettando le auto mentre l'amica li filma, ragazzini rischiano l'investimento

  • Giornata no per i locali lignanesi, chiusi il Mr. Charlie e La Pagoda di Pineta

  • Va dal medico perché in sovrappeso, scopre di essere incinta al settimo mese

  • Ruba un'auto, sperona i carabinieri e poi cerca di rubargli la pistola, arrestato

Torna su
UdineToday è in caricamento