menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arrivo di una pattuglia della Polizia dell'Uti Friuli Centrale subito dopo la nostra diretta Facebook

L'arrivo di una pattuglia della Polizia dell'Uti Friuli Centrale subito dopo la nostra diretta Facebook

International China Market chiuso, anzi no

Non rispettata l'ordinanza del sindaco di Pradamano Enrico Mossenta

Il market cinese presente in via Nazionale a Pradamano risulta ancora aperto. Questo nonostante l'ordinanza di chiusura immediata firmata dal sindaco Enrico Mossenta, consegnata venerdì 13 gennaio. Lo abbiamo verificato di persona nel video che abbiamo mandato in diretta Facebook questa mattina e che potete trovare qui in fondo all'articolo. 

I motivi della chiusura

La vicenda è nata a fine dicembre 2017 dopo una delle classiche verifiche ispettive che i vigili del fuoco operano ai negozi e agli immobili attivi in provincia. L'ispezione del 28 dicembre aveva certificato una grave situazione per quanto riguarda alcuni requisiti di sicurezza e aveva convinto i funzionari comunali e il primo cittadino a prendere l'estremo provvedimento sia per accelerare gli adeguamenti sia per una questione di responsabilità. 

Le spiegazioni

 Oggi, a distanza di 6 giorni dalla ricezione di quella - insindacabile - documentazione, lo stabile affittato dall'imprenditore cinese Liao Xianyangalle risultava ancora operante e aperto al pubblico. A verificarlo anche una pattuglia passata questa mattina poco dopo la pubblicazione del nostro video. Una vicenda paradossale forse nata da un grosso equivoco. L'affittuario - dopo un incontro/scontro non proprio idilliaco con relative scuse accettate- ci ha infatti dichiarato che era convinto che ad avere validità esecutiva fosse la nota dei vigili del fuoco e non l'ordinanza del sindaco. La nota del Comando dei vigili del fuoco di via Popone gli concedeva infatti 90 giorni di tempo per rimediare alle ben 11 criticità rilevate. Liao Xianyangalle si è inoltre giustificato dicendo che affitta lo stabile da un altro proprietario, cosa che ha allungato i tempi e il recepimento delle notifiche, e che comunque ha già provveduto ad eseguire 5 degli 11 interventi richiesti. Ciononostante il market - ci ha ribatito il sindaco Mossenta - dovrebbe essere chiuso e riaprire solamente dopo l'adeguamento alle misure di sicurezza e prevenzione incendi previste dalle normative italiane in materia, cosa che richiederà necessariamente una seconda visita di controllo da parte dei vigili del fuoco e la validazione delle modifiche apportate. 

China Ingromarket ancora aperto, la nostra diretta Facebook

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento