menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In pochi fanno benzina: la Regione converte i bonus carburante a favore della ristorazione

Assessore Scoccimarro: "A disposizione della Giunta le risorse, pari 4,6 milioni, derivanti dal minore esborso di contributi regionali, vista la riduzione del consumo di carburanti"

Risorse per il bonus carburante ridestinate alla ristorazione: è questa una delle proposte per convertire fondi regionali ai settori  più bisognosi. 

A seguito di una ricognizione, sono in grado di mettere a disposizione della Giunta le risorse, pari 4,6 milioni, derivanti dal minore esborso di contributi regionali, vista la fortissima riduzione del consumo di carburanti, che negli ultimi due mesi è stata dell’80%. Di certo parte di queste risorse potranno essere destinate alle microimprese del settore ristorazione, il secondo più colpito dalle misure di confinamento per combattere l’emergenza coronavirus”. Così l’assessore regionale alla Difesa dell’ambiente, energia e sviluppo sostenibile, Fabio Scoccimarro.

La proposta

Scoccimarro ha ribadito la necessità di riproporre comunque la misura di incentivo per tutti i cittadini. “Il mio impegno in particolare – ha aggiunto – sarà focalizzato a coinvolgere maggiormente le compagnie petrolifere affinché il prezzo della benzina in Friuli Venezia Giulia sia inferiore o uguale a quello della Slovenia”.

Mobilità sostenibile

Incentivare modalità sostenibili di trasporto e ridurre l’inquinamento continua a essere uno dei pilastri dell’azione dell’assessorato. “Vedremo di estendere il bonus anche ai cittadini che acquistano biciclette non solo elettriche, ma anche di poco costo”, ha anticipato Scoccimarro nel corso del dibattito.

Gestori delle pompe

Per quanto riguarda la richiesta emersa dall’opposizione di considerare tra i beneficiari del risparmio i gestori delle pompe, Scoccimarro ha comunicato che nel corso di un incontro in videoconferenza con il presidente nazionale della Federazione italiana gestori impianti stradali carburanti, Bruno Bearzi, verranno affrontate le eventuali misure per incentivare il settore che ha ovviamente patito più di altri la crisi da emergenza Covid-19.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento