Zoncolan, rischia il taglio dell'arteria femorale con gli sci

L'incidente questa mattina sulla "Pista 1" della montagna friulana. Sempre in zona un uomo si è rotto un femore

Fotografia di Giorgio Mainardis

Ancora incidenti sulla neve in Friuli Venezia Giulia, con lo Zoncolan come teatro. Stamattina - poco prima delle 11.30, sulla “Pista 1” - una 57enne friulana è rimasta infortunata ad una gamba a causa di una caduta autonoma. Da quanto si è potuto apprendere la causa della lesione è stato il contatto con le lame degli sci, che hanno provocato una profonda ferita alla coscia sinistra. Per evitare possibili lacerazioni dell’arteria femorale - con una conseguente emorragia letale - è stato necessario l’intervento dell’elisoccorso con il verricello. Sul posto anche la Polizia, che si occupa della sicurezza in montagna. La donna è stata condotta al Santa Maria della Misericordia.

Il video dei soccorsi (Giorgio Mainardis)

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Rottura del femore

Un altro intervento degli agenti è stato necessario anche sulla pista “Canalone” dove uno un uomo di 69 anni è caduto a terra autonomamente rompendosi il femore. Lo sciatore, 69enne della zona, è stato trasportato a valle e soccorso dallo staff medico del Sores.

Potrebbe interessarti

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Ristoranti vegani: dove andare in città?

  • Farmaci generici e di marca: sono davvero uguali?

  • Formiche in casa, i metodi naturali per allontanarle

I più letti della settimana

  • Turista posteggia l'auto sul lungomare di Lignano e lascia il cane chiuso dentro

  • Giallo sulla morte di Anamaria, la giovane parrucchiera trovata morta in un bosco

  • Tragica fatalità, agricoltore muore dopo aver acquistato un trattore

  • Incidente stradale, il bilancio è di un morto e tre feriti

  • Sequestrati in provincia di Udine 100 kg di preparato per gelato scaduto

  • La Guardia di Finanza ad Aria di Festa, cucina ferma e centinaia di avventori in protesta

Torna su
UdineToday è in caricamento