menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confindustria, centri di alta specializzazione e Dih insieme il post Covid 19

Mareschi Danieli: "Fondamentale puntare sulla valenza strategica degli investimenti in tecnologie digitali per permettere al sistema economico di restare competitivo"

Nella delicata fase di ripartenza del sistema produttivo sarà fondamentale avviare sinergie per accelerare l’adozione di tecnologie digitali 4.0 nei processi produttivi e organizzativi. Ne è convinta la presidente di Confindustria Udine, Anna Mareschi Danieli, che, nella sua qualità di presidente del Digital Innovation Hub (DIH) Udine, è tra i sottoscrittori dell’accordo di collaborazione operativa tra la rete dei Digital Innovation Hub di Confindustria e otto Competence Center selezionati dal Ministero dello sviluppo economico. 

Anche Confindustria Udine e il DIH Udine vogliono, dunque, partecipare al gioco di squadra che, in pochi mesi, ha permesso di elaborare un “piano d’azione 4.0” strategico ed operativo, facendo convergere all’interno di un network per l’innovazione, attraverso importanti investimenti pubblici e privati, gli asset valoriali dei DIH di Confindustria e dei Competence Center, otto su tutto il territorio nazionale (formazione e trasferimento tecnologico in ottica 4.0, gestione di progetti di innovazione e anche pubblicazione di specifici bandi per progetti ad alto TRL). 

L’intesa mira a valorizzare le caratteristiche qualificanti dei DIH e quelle dei Competence Center. I digital innovation hub, con la loro diffusione capillare sul territorio, hanno incontrato 15.000 imprese in centinaia di incontri sul territorio e hanno svolto oltre 1.000 assessment per valutare la maturità digitale delle imprese. I Competence center, intorno a cui ruotano le principali università e centri di ricerca del Paese, contribuiscono alla realizzazione di progetti innovativi e, presso le loro sedi, offrono alle imprese - soprattutto PMI - la possibilità di testare le tecnologie. Inoltre, con le loro competenze digitali, i CC offrono alle imprese attività di formazione specialistica e di orientamento. 

Il network rappresenta l’infrastruttura per la partecipazione al programma europeo Digital Europe, che prevede la creazione di un network di European Digital Innovation Hub. L’obiettivo dei DIH e dei Competence Center è aggregare le eccellenze del territorio per candidare in Europa soggetti qualificati e credibili. 

Il rilancio della nostra economia - commenta Mareschi Danielinon può esimersi dal continuare a raccogliere le sfide che l’attendono anche alla ripresa, speriamo imminente, delle attività economiche. Già prima dell’emergenza Covid-19 le imprese erano impegnate a confrontarsi con i rivoluzionari scenari di processo e di prodotto aperti dall’avvento dell’industria 4.0. Oggi più che mai, e a maggior ragione durante una fase di emergenza economica di cui non vediamo la fine, diventa fondamentale puntare sulla valenza strategica degli investimenti in tecnologie digitali per permettere al nostro sistema economico di restare ancora competitivo”.  

“Questo accordo – conferma Dino Feragotto, vice presidente di Confindustria Udine con delega all’Innovazione e presidente della cabina di regia di IP4FVG – non soltanto è strategico, ma è anche rilevante nel suo contributo di concretezza. Unire sinergicamente le forze tra Digital Innovation Hub e Competence Center ci consente di venire incontro efficacemente alle richieste del nostro tessuto di piccole e medie imprese, che possono così attingere al bagaglio di competenze ed esperienze di aziende e di Università leader nell’Industria 4.0: una forza d’urto che potremo fare valere anche sui tavoli europei dell’innovazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Chi può prenotare il vaccino? L'elenco completo delle categorie

Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento