26 migranti stipati tutti in un camper, arrestati i due passeur

L'operazione è stata messa a segno dalla Polizia stradale di Udine nel corso della notte

Un totale di 26 persone stipate in un camper, tutte di nazionalità afghana. In 24 si sono dichiarati minorenni, altri due no. È quanto si sono trovati di fronte, la scorsa notte, gli uomini della Polstrada di Udine, comandati dal vice questore aggiunto Alessandro De Ruosi. I dettagli dell'operazione sono stati forniti dallo stesso De Ruosi assieme al questore vicario Luca Carocci. 

La scoperta

Il veicolo è stato intercettato tra Gorizia e Udine, lungo l'autostrada A4, e successivamente scortato in area di servizio a Gonars. Conducente  – uomo – e passeggero – donna –, entrambi rom, operavano come passeur. L'uomo è un kosovaro, con permesso di soggiorno di lungo periodo in Italia, la donna è invece di nazionalità italiana e risulta residente a Tivoli. In 24 si sono dichiarati minorenni (con età tra i 15 e i 17 anni), ma – come sottolineato da De Ruosi – "alcuni non dimostrerebbero, a una prima occhiata, di essere minori di età".

Luca Carocci e Alessandro De Ruosi

carocci.de.ruosi

Serialità

La frequenza dei rintracci fa pensare a un vero e proprio sistema consolidato, non certo a casi sporadici. "Non può essere un fenomeno isolato – ha chiarito De Ruosi –, ma non spetta a me fare questo tipo di analisi. La cosa che ci preme, e che dà soddisfazione, è che in questa zona della Bassa riteniamo di aver dato un buon colpo a questo sistema. Non si fermerà oggi, ma abbiamo evidenziato che qui siamo un po’ più sicuri, almeno nell’immediato".

index10-2

Destini

"Per quello che riguarda i passeur la donna è stata portata al carcere del Coroneo di Trieste, mentre l’uomo è stato condotto in via Spalato a Udine" ha fatto sapere Carocci.  Per i minorenni, invece, "si sta cercando una sistemazione all'interno del territorio regionale", mentre "per i due maggiorenni si tenterà, con la collaborazione della Polizia di frontiera, la riammissione formale, che avviene nell’immediatezza del fatto. Qualora non fosse praticabile – ha chiuso il dirigente – si opterà per la riammissione formale, che prevede dinamiche più lunghe, a patto di riuscire a dimostrare che i migranti provenissero dalla Slovenia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Da zona gialla rafforzata a zona arancione: cosa cambia in Fvg dal 9 gennaio

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • Si schianta con l'auto contro un camion: muore un 44enne

  • Casa completamente a fuoco in zona Udine Nord

Torna su
UdineToday è in caricamento