menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Rintracciati oltre 100 migranti irregolari nel corso della notte

Sono stati trasferiti tutti alla ex caserma "Cavarzerani" di via Cividale

Oltre cento migranti, durante la scorsa notte, sono entrati irregolarmente in territorio italiano, presumibilmente attraverso la rotta balcanica. Sono stati individuate tra l'autostrada A23 e alcuni comuni della pedemontana della provincia di Udine, fra Carnia, Gemona, Buja e Osoppo. Molti cittadini stranieri si trovavano nei pressi della tratta ferroviaria Udine-Tarvisio. La loro presenza ha causato forti ritardi alla circolazione di un paio di convogli. Sul posto sono intervenuti gli uominin della Polizia stradale e i Carabinieri. Tutti i soggetti richiedenti protezione internazionale sono stati trasferiti all'ex caserma "Cavarzerani" di via Cividale a Udine, dove saranno dapprima sottoposti al triage previsto dalle regole relative al Covid-19 e quindi alla quarantena di 14 giorni. Nuove segnalazioni sono pervenute alle forze dell'ordine anche in mattinata, con altri rintracci in alcune vie del capoluogo friulano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento