Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Via migliaia di bidoncini del porta a porta: a Udine quattro nuove isole ecologiche

Cinque piazzole ecologiche in piazzale 26 luglio, via Monte Grappa, via Malborghetto, via Sabbadini e via Marco Antonio Fiduccio per il conferimento di rifiuti urbani e potenziare il servizio di raccolta differenziata “casa per casa”

Il Comune di Udine ha stretto un accordo con la Net per potenziare il servizio di raccolta differenziata: saranno così create delle nuove isole ecologiche in città, nelle zone più densamente popolate e saranno così eliminati, a poco più di un anno dal loro inserimento, oltre 3mila bidoncini del porta a porta. 

Il nuovo servizio

È quanto prevede un accordo sottoscritto da Comune di Udine e Net, in accordo con gli amministratori di alcuni condomini, per “migliorare il servizio di recupero e smaltimento dei rifiuti e creare delle aree dedicate che offrano ai cittadini di zone particolarmente abitate un metodo ulteriore e alternativo per smaltire le immondizie. Si tratta di ottimizzazioni ad hoc per situazioni particolari che completano il sistema di raccolta porta a porta”, dichiara il sindaco Pietro Fontanini.

Nuovi obiettivi

L’obiettivo è allargare il perimetro del servizio erogato per rispondere ad esigenze specifiche di alcune aree ad alta densità abitativa". Nel caso di piazzale 26 luglio, sarà un’isola ecologica di 8-10 metri quadrati su suolo pubblico con accessi dedicati e limitati. In via Monte Grappa, al civico 82, sarà creata un’area di circa 30 metri quadrati dove verranno posizionati carrellati di volumetrie di 1100 e 240 litri. "L’area individuata permette l’accesso immediato e le manovre in sicurezza degli automezzi compattatori dedicati allo svuotamento dei cassonetti", conferma il sindaco. In via Malborghetto 58 ci sono tre grandi complessi residenziali: lì sorgerà un’isola di 32 metri quadrati con cassonetti carrellati da 1100 e 240 litri. In via Marco Antonio Fiduccio l’area sarà di 24 metri quadrati. In via Sabbadini, presso il cortile dell’ex Macello, l’isola ecologica sarà di circa 240 metri quadrati.

Chiude il sindaco: “Abbiamo raccolto esigenze particolari e specifiche ed estendiamo il ventaglio delle possibilità. Ringrazio Net per la capacità di comprendere le istanze dei cittadini. In conclusione, una considerazione di carattere generale: gli udinesi confermano di avere senso civico e consapevolezza, è importante proseguire con questo approccio che porta la nostra città in posizioni molto lusinghiere su scala nazionale per servizi erogati e qualità della vita”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via migliaia di bidoncini del porta a porta: a Udine quattro nuove isole ecologiche

UdineToday è in caricamento