rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Corruzione

Visentini rilasciato dalla magistratura belga

Il sindacalista udinese era stato fermato nell'ambito del Qatargate, l'inchiesta per sospetta corruzione nell'Europarlamento

Non è stato confermato l'arresto per Luca Visentini. Il sindacalista udinese è stato rilasciato sotto condizioni dal giudice istruttore belga. Rimane, quindi, indagato ma si alleggerisce la sua posizione. 

Sono stati convalidati, invece, gli arresti per la vice presidente del Parlamento europeo, Eva Kaili, per il suo compagno Francesco Giorgi, assistente di un parlamentare , per l’ex eurodeputato Antonio Panzeri e Niccolò Figa Talamanca, dell’ong no peace without justice. Rilasciato anche il padre di Kaili, sorpreso con una valigia piena di soldi in contanti. 

Fermato Luca Visentini, sarebbe coinvolto nel cosiddetto Qatargate

Il sindacalista di Udine era stato fermato venerdì scorso. Pare che a Visentini sarebbe stati chiesti commenti positivi e dihciarazioni a favore in merito alla tutela dei lavoratori nel Paese del Golfo. In cambio di ingenti somme di denaro. Secondo gli inquirenti, il Qatar, sotto accusa per le numerosi morti ei tanti  infortuni dei lavoratori durante la realizzazione degli stadi per i Mondiali di calcio, avrebbe versato mazzette e offerto regali per influenzare le decisioni dell’assemblea di Strasburgo .

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visentini rilasciato dalla magistratura belga

UdineToday è in caricamento