Riconoscimento “Di Toppo Wassermann: lo sguardo verso l'orizzonte”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Il Riconoscimento "di Toppo Wassermann: lo sguardo verso l'orizzonte" anno 2014 che l'associazione Apriamo il Paracadute dal 2010 consegna a personalità che si siano distinte per il l'impegno di intraprendere e sostenere progetti ambiziosi e coraggiosi, quest'anno per la prima volta varcherà i confini regionali. Il 26 luglio prossimo una delegazione dell'associazione presieduta da Maria Croatto si recherà ad Orbetello per consegnare nelle mani del sindaco della città Monica Paffetti, del giornalista Alberto Guarnieri e dell'illustratore Nani Tedeschi il prezioso riconoscimento. La motivazione della scelta nasce dalla volontà di sostenere chi ha creduto e realizzato il progetto "Mari e cieli di Balbo - da Orbetello a Chicago, New York e Tobruk". Infatti attraverso una mostra, un libro ed un portfolio ad Orbetello, Montreal e Chicago, ottant'anno dopo si riaccendo i riflettori sulla più grande impresa dell'Aviazione civile mondiale di tutti i tempi: la trasvolata atlantica che nel 1933 portò 24 idrovolanti italiani guidati da Italo Balbo a percorrere per la prima volta la rotta artica oggi utilizzata da tutti gli aerei di linea tra l'Europa e gli Stati Uniti.

Un progetto, quindi, che ha saputo guardare oltre , sia come spazio che come idee e che rispecchia la forza dei suoi divulgatori che hanno così dato lustro ad un personaggio come Italo Balbo, legato alla città di Buttrio da quando nel 1924 sposò proprio qui Emanuella Florio, motivo di orgoglio per l'intera comunità Buttriese, che oggi riposa nel sacrario di Orbetello accanto a suo cognato Cino Florio fondatore nel 1933 della Fiera Regionale dei Vini di Buttrio.

L'associazione " Apriamo il Paracadute" - che trae l'origine del suo nome da una frase di Albert Einstein "la mente è come un paracadute: serve solo se si apre"- nasce a Buttrio (Udine) a dicembre 2009 allo scopo di riscoprire la storia del nostro paese per conoscere il passato, comprendere il presente e avere gli strumenti giusti per progettare il futuro. L' istituzione del Riconoscimento "di Toppo Wassermann: lo sguardo verso l'orizzonte" nasce dalla volontà di dare sostegno a chi, in particolare in periodi di crisi come l'attuale, intraprende o ha intrapreso e portato avanti scelte e progetti coraggiosi, di ampio respiro e di vedute ampie: una testimonianza concreta dell'insegnamento che hanno voluto lasciare Francesco di Toppo e la moglie Antonietta Wassermann, di stimolo e di crescita.

La mostra, che verrà inaugurata sabato 26 luglio in collaborazione con l'Aeronautica Militare e l'Associazione Trasvolatori Atlantici si sposterà prima a Montreal il 10 agosto, in occasione della Settimana Italiana e il 14 agosto a Chicago, punto di arrivo degli Atlantici di Balbo, per la Festa Italiana. In via di definizione, per l'autunno 2014 e il 2015, numerose altre mostre in Italia e all'estero.

Torna su
UdineToday è in caricamento