A Lusevera catturato "Mirtillo", l'orso bruno di 163 kg

Il tenero nome rende giustizia alla bellezza, ma non alla stazza. Mirtillo, un orso bruno di cinque anni, è stato catturato dai ricercatori dell'Università di Udine e del Corpo Forestale Regionale nell'ambito del progetto Nat2care, che ne monitoreranno, attraverso un collare vita e abitudini

Mirtillo

Pesa 163 kg ha 5 anni ed è stato nominato "Mirtillo".

Catturato nelle foreste delle Prealpi Giulie, in Alta Val Torre, a Lusevera, Mirtillo è un'esemplare di orso maschio ed è il terzo catturato nella zona dal 2013 ed è il primo nell’ambito del progetto Nat2Care.

Il plantigrado è stato avvistato nel stesso sito dove sono stati  precedentemente catturati l'orso Alessandro e l'orso Madi. I dati del collare permetteranno di conoscere meglio i suoi spostamenti. Le analisi genetiche daranno indicazioni, invece, sulla sua origine, cioè se proveniente dalla popolazione slovena o da quella trentina come M4-Francesco, che tutt'ora vive in Carnia; dalle immagini raccolte prima della cattura e confrontate con quelle del 2017 potrebbe essere un orso di origine slovena.

IL VIDEO: la "cattura" di Mirtillo nelle Prealpi Giulie

L’animale è entrato nella gabbia intorno alle 23 della notte tra giovedì e venerdì 13 aprile; è stato sedato, pesato, sottoposto a prelievi di pelo e sangue, e dotato di collare satellitare. Alle 4 si è risvegliato e ha incominciato a mettersi in cammino. Sarà monitorato per un massimo di 12-18 mesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le attività

Le attività di cattura e monitoraggio sono state realizzate nell'ambito del progetto Interreg Nat2Care che ha come lead partner il Parco Prealpi Giulie, e partner il Parco Dolomiti Friulane, l'Università di Udine, il Parco nazionale del Triglav, Nacklo e l'Istituto di biologia della Slovenia. L’orso è stato catturato da un team misto dell'Università di Udine e del Corpo Forestale Regionale. Ad alcune fasi della cattura hanno contribuito i volontari dell'associazione Villaggio degli orsi e studenti e tirocinanti dell’Università di Udine e di altri atenei italiani.

«Per la prima volta - spiega Stefano Filacorda, ricercatore presso il Dipartimento di scienze agro-alimentari e animali, che dirige e coordina gli studi sulla fauna selvatica per l’Università di Udine - il nome dell'orso è stato deciso tra una serie di nomi risultati vincitori di un vero e proprio concorso e votazione fatta dai ragazzi della scuola media inferiore Tiepolo di Pagnacco che ha partecipato a un'incontro del progetto Nat2Care. Il suo nome è Mirtillo».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • L'eccezione che conferma la regola: a Udine c'è un albergo costretto a mandare via i clienti

  • Pizza senza lievito, tavolini vista roggia e piatti a base di pesce: nuovo locale a Udine

  • Appalti truccati, arrestato il sindaco di Premariacco Roberto Trentin

  • Coronavirus: salgono i contagi e i ricoverati in terapia intensiva in Fvg

  • Sfreccia a 128 km/h oltre il limite: oltre mille euro di multa per il novello Hamilton

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento