La sedia gigante di nuovo a Manzano: per Riccardi si può fare

Il vicegovernatore della Regione Fvg, presente all'inaugurazione della festa della sedia, ha dichiarato che vorrebbe rivedere il simbolo di Manzano di nuovo all'ingresso del paese

Nonostante tutto, la sedia gigante di Manzano era amata da tutti. Per questo il dispiacere è stato condiviso, il giorno in cui è stata smantellata a causa delle pessime condizioni in cui si trovava. Per questo siamo certi che a molti farà piacere sapere che il vicegovernatore della Regione Fvg Riccardo Riccardi ha dichiarato, durante la sua visita alla festa della sedia di Manzano inaugurata ieri, ha dichiarato che vorrebbe poterla rivedere al suo posto.

Le dichiarazioni

«Il mio auspicio è di rivedere presto la grande sedia all'ingresso di Manzano. I simboli sono importanti e quella sedia parlava di questa terra al mondo». Così il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, che ha aggiunto: «la festa della sedia è un'occasione significativa per una città simbolo della nostra regione, che ha avuto un passato glorioso e che vanta un presente altrettanto importante.
Tutti noi stiamo lavorando affinché sia assicurato un futuro certo per la vocazione produttiva di questa città e di tutto il distretto».

La festa della sedia

L'inaugurazione della festa, alla presenza della banda cittadina e delle autorità locali, ha accompagnato anche l'apertura di due importanti eventi celebrativi del legame tra produzione industriale e identità locale. A Villa Tavagnacco è stata inaugurata la mostra Lab.sedia in 3D: tra memoria e futuro, una collezione di pezzi originali della storia della sedia in rapporto alle nuove tecnologie produttive, realizzata dal Comune di Manzano con il Cluster Arredo - Casa Fvg, Confartigianato imprese Udine, Catas e Pro Loco Manzano. In Piazza Chiodi sono stati inoltre scoperti tre murales realizzati dai ragazzi manzanesi, a interpretazione del tema "i nostri luoghi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Scritta ingiuriosa prima della partita, operai all'opera per eliminarla

Torna su
UdineToday è in caricamento