Cronaca

La ribolla primeggia a Friuli Doc, oltre 10mila i bicchieri serviti

La ribolla si dimostra il vino più amato della Kermesse, paroladi PromoTurismo FVG

Immagine d'archivio

Oltre 10mila bicchieri serviti in quattro giorni e il vino più apprezzato dagli avventori è stata la Ribolla, ferma o spumantizzata. Sempre all’enoteca regionale gestita dall’Ais, l’Associazione italiana sommelier sono state 1.300 – tra crostini e piatti – le porzioni di San Daniele consumate, mentre al banco del Consorzio Montasio, presente accanto al Consorzio Prosciutto di San Daniele, sono state tagliate 15 forme di formaggio con circa 10mila persone che hanno assaggiato la produzione Dop nelle sue diverse stagionature e regalati 1.200 stick di assaggi ai bambini.

Gli incontri

Grande successo anche per gli appuntamenti, una trentina, organizzati nello spazio dedicato agli incontri, che ha visto l’alternarsi di presentazioni di libri, conferenze, degustazioni guidate e dimostrazioni in collaborazione con la Fic (Federazione Italia cuochi – Unione regionale cuochi Friuli Venezia Giulia) e che in diverse occasioni ha registrato il tutto esaurito con il coinvolgimento dei diversi chef protagonisti degli show cooking. Un successo anche lo spazio dedicato ai bambini, che ha voluto avvicinare, attraverso laboratori e
giochi, anche i più piccoli alla cultura del buon cibo.
Promossi anche il mercato dei sapori, lo spazio Arlef, l’Agenzia regionale per la lingua friulana e, per la prima volta, l’infopoint di PromoTurismoFVG, con una presentazione dell’offerta turistica regionale che si è affiancata a quella delle specialità enogastronomiche del territorio.

Le associazioni

Anche nella sede “distaccata” dell’ente regionale di promozione turistica, in piazza San Cristoforo, la presenza degli Artigiani Birrai del Friuli Venezia Giulia ha permesso di degustare 17 specialità provenienti da nove birrifici diversi. Friuli Doc si conclude così nel segno del rispetto delle tradizioni, ma anche dell’ambiente: nel grande spazio di PromoTurismoFVG sono stati utilizzati materiali compostabili e biodegradabili per la somministrazione delle degustazioni. Alla manifestazione hanno partecipato, accanto all’enoteca regionale di Ais FVG, con i migliori vini Doc e Docg, la gelateria gestita da Associazione gelatieri Confcommercio Udine, la birreria di Asprom e diverse aziende tra cui Consorzio tutela formaggio Montasio, Consorzio del Prosciutto di San Daniele, Consorzio Collio, Consorzio delle Doc, Aiab, Anapri, Artigiani Birrai del Friuli Venezia Giulia, Borgo delle mele, azienda agricola Che Lumaca!, Consorzio per la tutela e valorizzazione Figo Moro da Caneva, gelateria Da Laura, Dok Dall’Ava, azienda agricola Faleschini Luigi, Friultrota, azienda agricola Gianni Carpenedo, La Blave di Mortean, Latteria di Visinale, azienda agricola Li.re.ste, società agricola Pomis, Slow Food FVG, Zafferano Alto Livenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ribolla primeggia a Friuli Doc, oltre 10mila i bicchieri serviti

UdineToday è in caricamento