Cronaca

In FVG riaprono i luoghi della cultura, ecco i musei aperti dal 26 aprile

Con l'abbassamento dei contagi e il ritorno della nostra regione in zona gialla riaprono le porte i musei della regione, ma sempre all'insegna della sicurezza. Prenotazione e DPI saranno infatti condizioni essenziali per garantire il rispetto delle normative anti Covid19

Si riaprono dopo interminabili mesi di sospensione dell'attività a causa del Covid 19, le porte dei musei/sedi espositive di Erpac FVG. 

Da lunedì 26 aprile saranno diverse le sedi museali che rivedranno la luce grazie all'inizio della zona gialla nella nostra regione.

Chi riaprirà

Si comincerà lunedì 26 con la mostra “Vienna 1900. Grafica e design” allestita a Palazzo Attems Petzenstein di Gorizia, aperta tutti i giorni dalle 10 alle 18 (sabato e domenica solo su prenotazione, scrivendo a didatticamusei.erpac@regione.fvg.it oppure telefonando al 348/1304726). Inaugurata lo scorso 10 ottobre, la mostra chiuderà definitivamente i battenti il 9 maggio. Resterà però disponibile il virtual tour predisposto da Erpac FVG con la collaborazione di Fluido.it, accessibile gratuitamente da ogni pc, smartphone o tablet al seguente indirizzo: www.fluido360.com/virtualtour/attems/

Anche il Magazzino delle Idee di Trieste riaprirà lunedì 26, proseguendo fino al 16 maggio con la mostra "Sandro Miller Malkovich Malkovich Malkovich! Homage to Photographic Masters", visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 19, mentre il sabato e la domenica su prenotazione scrivendo a info@magazzinodelleidee.it oppure telefonando allo 040/3774783.

Riaprirà il 26 aprile anche il Museo dell’Emigrazione di Cavasso Nuovo, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 12; sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 17.30, solo prenotando entro il giorno prima a didatticamusei.erpac@regione.fvg.it oppure telefonando al 348/1304726.

Martedì 27 riapriranno invece il Museo della Grande Guerra e il Museo della Moda di Borgo Castello a Gorizia, dalle 9 alle 19. Saranno visitabili dal martedì alla domenica, ma nei fine settimana sarà obbligatoria la prenotazione, con una email a didatticamusei.erpac@regione.fvg.it oppure telefonando al 348/1304726.

Dal martedì al venerdì, dalle 9 alle 13, riaprirà anche il Museo della Vita contadina di San Vito al Tagliamento, con la possibilità di visita il sabato e la domenica dalle 10 alle 18, previa prenotazione (entro il giorno prima) con email a didatticamusei.erpac@regione.fvg.it oppure telefonando al 348/1304726.

Anche Villa Manin a Passariano di Codroipo riaprirà martedì 27 il suo parco, la cappella e la scuderia, con orario continuato dalle 9 alle 19 (chiusa il lunedì). Nella sala esposizioni della Barchessa di Levante sarà possibile visitare la mostra "Il paesaggio dei magredi", dalle 15 alle 19 (escluso il lunedì) e nei fine settimana anche dalle 10.30 alle 13.

Ultima ma non ultima, mercoledì 28 sarà la volta della Galleria Regionale d’Arte contemporanea “Luigi Spazzapan” di Gradisca d’Isonzo, aperta dal mercoledì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 (per visitarla il sabato e la domenica si deve prenotare con una email a galleriaspazzapan@regione.fvg.it oppure telefonando negli orari di apertura allo 0481/960816). Nelle sue sale si potranno visitare le due nuove mostre “San Marco. Cent'anni di design per il caffè” e “Sconfinaments”, esposizione quest’ultima che vede opere di Spazzapan, Spacal e Toffolini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In FVG riaprono i luoghi della cultura, ecco i musei aperti dal 26 aprile

UdineToday è in caricamento