Riapre la biblioteca civica "Vincenzo Joppi"

Domani, martedì 9 giugno, riapre la biblioteca di Udine (preferibilmente su appuntamento) e tutte le otto biblioteche di quartiere: le nuove regole

La biblioteca civica "Vincenzo Joppi" di Udine riaprirà domani, 9 giugno, preferibilmente su appuntamento. Saranno nuovamente a disposizione le collezioni, quelle che non possono andare in prestito, costituite da libri antichi e rari, documenti d'archivio, antiche riviste, volumi di interesse friulano e locale. Inoltre, saranno accessibili su appuntamento anche le raccolte di liberi per ragazzi, le novità librarie acquisite in questi ultimi mesi e catalogate dai bibliotecari proprio nei due mesi in cui la biblioteca era rimasta totalmente chiusa nella lunga fase del lockdown.

In sicurezza

Da domani, quindi, il pubblico potrà entrare in biblioteca per ritirare di persona i libri da leggere in prestito, o per consultare in sede tutti i documenti che non possono esere prestati, preribilmente prenotando con una mail o telefonicamente il proprio arrivo. Il tutto, in totale sicurezza garantita da un lungo lavoro che ha permesso di mettere a punto un complesso protocollo, rispettoso delle nuove misure igienico-sanitarie.

Nuove regole

Ci saranno, però, delle limitazione per l'accesso, in modo da evitare ogni forma di assembramento: due persone per la Sezione Moderna, due per l'Ufficio Distribuzione, due per la consultazione delle riviste prenotate in Emeroteca al mattino da lunedì a giovedì e tutto il giorno venerdì e sabato (non sarà però possibile la consultazione dei giornali e delle riviste correnti), ancora due utenti per la Sezione Friulana e due per la Sezione Manoscritti e Rari in Palazzo Andriotti i pomeriggi da lunedì a giovedì.

La permanenza in Sezione Moderna non dovrebbe superare i 20 minuti, mentre per le Sezioni Friulana e Manoscritti la durata della consultazione verrà stabilita caso per caso, assecondando le necessità di studio dell'utente.

In Sezione Ragazzi, nella sede di Casa Pellis, tutte le mattine da lunedì a venerdì e i pomeriggi da lunedì a giovedì, sarà possibile l'accesso a un bambino accompagnato da un adulto per volta. E anche in questo caso sarà assolutamente preferibile la prenotazione. Sarà evitata, ancora per questo periodo, la possibilità di maneggiare i libri a scaffale da parte dei piccoli lettori e dei loro accompagnatori: i bibliotecari sceglieranno i testi più adatti alle necessità di lettura dei bambini che si recheranno in Casa Pellis.

Biblioteche di quartiere

Alla stessa data saranno aperte anche tutte e otto le biblioteche di quartiere e la Sezione Musica di via Martignacco che - per le più ridotte dimensioni - potranno garantire l'accesso a una persona alla volta.

Mascherine

Per poter entrare in biblioteca, inoltre, bisogna dotarsi di una mascherina (obbligatoria per tutta la permanenza). Inoltre, sono consigliati i guanti o comunque il lavaggio delle mani con il liquido detergente disponibile a ogni postazione della biblioteca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • La "nuova era" finisce presto, stop alla produzione della birra friulana Dormisch

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • Casa completamente a fuoco in zona Udine Nord

Torna su
UdineToday è in caricamento