Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Tempio Ossario / Viale Venezia, 53

San Daniele: revocata la licenza di caccia all'uomo che ha ucciso Adamas

Il provvedimento è stato deciso dal Questore Cracovia. Avviata anche la procedura per la revoca della possibilità di detenere armi

La Questura di Udine ha revocato la licenza di caccia al 51enne di San Daniele che la scorsa domenica ha sparato e ucciso a fucilate il border collie Adamas, di due anni e mezzo, che stava percorrendo una strada campagna del paese collinare assieme al padrone. Alla base del provvedimento, firmato dal questore Claudio Cracovia, c’è la contestazione dell’uso improprio dell’arma. Per ottenere il porto d’armi la persona deve essere considerata come affidabile per la normale convivenza civile, e in questo caso -alla luce dei fatti - sembrano mancare quei presupposti. Contro la revoca il cacciatore potrà proporre ricorso. La Questura ha avviato anche il procedimento di revoca del permesso di detenzione delle armi. Nel frattempo porsegue la raccolta firme su change.org - indirizzata alla Governatrice Serracchiani - per una proposta di legge che prevede norme più stringenti per il settore caccia: le sottoscrizioni sono quasi 10mila. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Daniele: revocata la licenza di caccia all'uomo che ha ucciso Adamas

UdineToday è in caricamento