Sull'annuncio niente stranieri al lavoro, la replica: “Non sono razzista”

Parla l’imprenditore di Sauris che nei giorni scorsi ha pubblicato un annuncio su subito.it, dove si ricercava una persona per un lavoro stagionale, ma non straniera. Diverse le polemiche che hanno fatto seguito al nostro articolo, al quale l'imprenditore di Sauris ora ha deciso di rispondere

L'annuncio incriminato

Dopo le polemiche suscitate da un annuncio di lavoro in cui si ricercava del personale preferibilmente non straniero, l'imprenditore di Sauris coinvolto nel caso fa sentire la sua voce.

Il chiarimento

"Vorrei chiarire - dice il datore di lavoro - non ha nulla a che fare con il razzismo in quanto negli anni ho collaborato egregiamente con delle comunità dove ospitano persone extracomunitarie".

Quindi, ecco il chiarimento sulla questione: "Vista la distanza da centri abitati come Udine e Tolmezzo, chiunque si candidi generalmente chiede un alloggio. Tuttavia, al momento, non avendo a disposizione altro spazio tranne quello di casa mia, ho deciso di richiedere del personale locale. Inoltre parlo di una posizione a diretto contatto con il pubblico e con i turisti, quindi a maggior ragione necessito di una persona che conosca perfettamente la lingua italiana e possa quindi adempiere nel migliore dei modi a questo ruolo".

"Sono davvero dispiaciuto - conclude l'imprenditore - che i social mi stiano facendo passare per quello che non sono. Non mi reputo un razzista, semplicemente rappresento un'attività che in questo momento ha bisogno di una determinata figura.".

Il sostegno

A fare eco alle parole dell'imprenditore, anche alcuni colleghi e compaesani che ci raccontano di come nel giro di poche ore siano state molte le telefonate di turisti e curiosi che si sono interrogati su chi potesse essere l'autore dell'annuncio.

"Sauris vive di poco, e questo genere di notizie minano molto la nostra grande fonte di sostentamento che è il turismo - ci racconta un secondo imprenditore locale - Nel giro di poche ore la notizia si è diffusa a macchia d'olio, ma possiamo assicurare che il protagonista di questa storia è sempre stato in prima linea nell'aiutare giovani stranieri ad inserirsi nel lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere in mare a Portopiccolo, è quello dell'udinese scomparsa da casa

  • Mamma e figlia mollano tutto, si diplomano insieme e aprono un locale

  • Denudati e perquisiti al gelo: l'incubo durante il tour europeo di due musicisti friulani

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

  • 50 ettolitri di vino "abusivo" in una cantina, maxi multa per il proprietario

Torna su
UdineToday è in caricamento