Tra ombrelloni distanziati e accessi su prenotazione, come si andrà in spiaggia?

Tutte le linee guida che Inail e Istituto superiore di sanità stanno scrivendo per l'estate 2020: accessi contingentati anche nelle spiagge libere, no a sport e assembramenti anche in mare

Immagine d'archivio

Anche in spiaggia, per chi andrà al mare quest'estate, la regola fondamentale sarà "vietare gli assembramenti". Da questa, poi, tutta una serie di nuove norme per poter vivere al mare, come gli ombrelloni a cinque metri l'uno dall'altro, prenotazioni obbligatorie per poter entrare in spiaggia e accessi contingentati anche nelle spiagge libere.

Nuove regole

Tutte le nuove linee guida sono state scritte (e si stanno scrivendo ancora) dal comitato tecnico-scientifico, che sta prendendo in considerazione come far andare in vacanza tutti gli italiani. Tra le novità più importanti, l'accesso a numero chiuso alle spiagge libere, che sarà garantito da una prenotazione obbligatoria. Come descritto nelle linee guida, infatti, andrà mappato il perimetro per ogni ombrellone (ad esempio con dei nastri). Il distanziamento sociale, poi, dovrà essere garantito dalle autorità locali attraverso specifici piani con l'obiettivo di prevenire l'affollamento delle spiagge. Inoltre, il divieto di assembramento non riguarderà solo la spiaggia, ma anche i bagni in mare. Vietati, inoltre, tutti gli sport di squadra.

Ombrelloni

Per quanto riguarda gli ombrelloni, invece, i bagnanti non potranno piantarli dove capita ma dovranno rispettare delle zone segnalate con dei nastri. Inoltre, non sarà più possibile sostare sulla battigia, ma solo nelle zone segnalate dall'ufficio spiaggia. Per gli ombrelloni, invece, gli stabilimenti balneari dovranno prevedere una distanza minima di 5 metri, e tra gli ombrelloni della stessa fila di 4,5 metri. Per tutti i lettini e gli sdrai non posizionati sotto gli ombrelloni, invece, la distanza minima deve essere di due metri. Queste distanze potranno essere derogate solo ai membri dello stesso nucleo familiare o ai conviventi. Stesso discorso per le cabine, che possono essere usate dai membri dello stesso nucleo o dai conviventi. Per tutti gli altri, invece, è vietato l'uso promiscuo.

Accessi

Le linee guida prevedono anche dei turni di ingresso per le spiagge, stabiliti dai diversi comuni, sempre tramite prenotazione online del proprio ombrellone. Ancora, viene suggerito dalle linee guida pagamenti con carte contactless o attraverso portali e app, in modo da evitare il più possibile i contanti. Saranno differenziati anche i percorsi di entrata e di uscita all'ufficio balneare, sempre tramite segnaletica. 

Sport ed eventi

Al fine di evitare ogni possibile assembramento, in spiaggia sarà vietato anche svolgere attività ludiche, sportive e di gruppo (come pallavolo, calcio, ecc), feste ed eventi di qualsiasi tipologia. Saranno chiuse anche le aree gioco per bambini e le piscine all'interno degli stabilimenti.

Pulizia e sanificazione

Tutti i bagnanti, inoltre, dovranno indossare la mascherina sul viso finché non si raggiungerà il proprio ombrellone. Sono garantiti i servizi igienici, che dovranno essere puliti e disinfettati più volte al giorno. Per le docce, andrà rispettata una distanza minima di due metri. Saranno sanificati ogni cambio cliente anche gli ombrelloni e gli sdraio, e all'ingresso dell'ufficio spiaggia saranno installati dispenser per l'igiene delle mani.

Chioschi

Vietati anche gli snack ai chioschi dei bar della spiaggia se non si potrà garantire il distanziamento necessario tra i tavoli. Altrimenti, sarà consentito solo acquistare cibi e bevande per poi consumarle sotto l'ombrellone.

Amministrazioni locali

Come specificato dall'Inail e dall'Istituto superiore di sanità, saranno le singole amministrazioni locali a stabilire poi le modalità d'accesso, le fasce orarie e le altre regole da seguire oltre quelle base indicate dal testo.

Cosa si potrà fare e cosa no

Per sintetizzare, ecco una lista delle cose che si potranno fare in spiaggia:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • prenotazione online dell'ombrellone/ingresso alla spiaggia (già attiva prima della pandemia)
  • prendere da mangiare/bere al bar
  • usufruire dei servizi igienici (costantemente sanificati)
  • fare il bagno in mare

Cosa, invece, non fare:

  • asciugamani stesi sulla sabbia per prendere il sole
  • accesso free alle spiagge libere
  • assembramenti in spiaggia, in acqua e nelle docce, oltre che al bar e in tutte le strutture presenti
  • non si potrà piantare l'ombrellone dove si vuole
  • non si potrà sostare sulla battigia
  • non si potrà svolgere attività ludiche, sportive, eventi, feste
  • no aree gioco per bambini e piscine
  • no uso promiscuo delle cabine

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • Un friulano è "fotografo dell'anno" per National Geographic

  • Fedriga: "Misure restrittive proprio per evitare un nuovo lockdown"

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

  • Udinese-Parma 3:2 | Le pagelle: Pereyra il migliore, Nicolas fuori fase

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento