rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Cronaca Via Cecilia Doralice Sabbadini Gradenigo

Regione: contributi per lo studio solo ai residenti da almeno due anni

La disposizione è stata inserita nella Finanziaria del 2013. Tra le altre novità la rinuncia del Comune di Udine a 20 milioni di euro per l'ex tribunale: i fondi saranno ripartiti alla Provincia per un intervento pubblico

La prima commissione del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia ha approvato l'articolo 7 (istruzione e ricerca) e l'articolo 9 della Finanziaria 2013. Nel primo articolo, tra le modifiche inserite c'è la rinuncia del Comune di Udine a un finanziamento da 20 milioni per l'ex tribunale. I fondi saranno ripartiti alla Provincia di Udine per un progetto di intervento pubblico. Inoltre, il centrodestra ha inserito una norma che indica che per usufruire dei contributi regionali per il diritto allo studio, l'alunno (e non più il genitore, salvo si tratti di ragazzo minorenne) dovrà essere residente in regione da almeno due anni.

L'articolo 9 (protezione sociale) è stato approvato con alcune modifiche alla legge 41 del 1996, per l'integrazione dei servizi e degli interventi sociali e sanitari a favore delle persone disabili con lo scopo di permettere alle associazioni di utilizzare al meglio le risorse loro concesse. Viene anche prevista, per tutte le aziende sanitarie, la possibilità di rientrare nella sperimentazione sulle fattorie sociali.

Autorizzata anche la spesa di poco piu' di 100 mila euro per il progetto All4You, di nuove alleanze per il contrasto al consumo di alcol rivolto al benessere dei giovani, gestito con Carinzia e Veneto nell'ambito del programma di cooperazione transfrontaliera Interreg IV Italia - Austria 2007-2013. Fra le variazioni tabellari, uno stanziamento di 300 mila euro per la realizzazione del servizio di telesoccorso-telecontrollo e l'attivazione di un servizio di custodia chiavi con pronto intervento.

La commissione ha poi approvato l'articolo 4 (gestione del territorio) con i relativi emendamenti e l'articolo 8 (sanità pubblica), modificato da un emendamento della giunta, prima di chiudere i lavori. L'emendamento della giunta prevede, oltre a una modifica tecnica riguardante un contributo già assegnato in sede di assestamento di bilancio 2012 alla Croce Rossa di Udine, una variazione tabellare per spese di investimento su strutture sanitarie e ospedaliere, con l'accensione di un mutuo di 5 milioni di euro per l'impiantistica sanitaria.

(ANSA)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione: contributi per lo studio solo ai residenti da almeno due anni

UdineToday è in caricamento