menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I documenti di Regeni nella foto pubblicata da un sito egiziano

I documenti di Regeni nella foto pubblicata da un sito egiziano

Regeni, gli inquirenti sospettano sul ritrovamento dei documenti del ricercatore

La versione originale egiziana non convince la procura di Roma. Intanto i genitori di Giulio sono stati invitati all'Europarlamento

Ci sono dubbi sul ritrovamento da parte delle autorità egiziane dei documenti di Giulio Regeni. E sono quelli della Procura di Roma che, dopo la trasferta senza successo a Cambridge, in cui i docenti del ricercatore di Fiumicello non hanno risposto alle domande degli inquirenti italiani, cerca di ricostruire la vera provenienza di passaporto, tesserini universitari e carta di credito. Il materiale, secondo la versione egiziana, sarebbe satato trovato a casa della parente di uno dei banditi poi uccisi in uno scontro a fuoco con la polizia: su di loro si erano concentrate le indagini locali.

Versione che non convince gli inquirenti italiani: Repubblica.it afferma che ci sarebbero delle incongruenze tra i dati tecnici in possesso dalla procura romana e alcune dichiarazioni (tabulati, testimonianze dei parenti dei banditi e risultati dell'autopsia di questi ultimi e su Regeni).

Nel frattempo i genitori di Giulio sono stati inviatati Bruxelles all'Europarlamento in occasione di una seduta della sottocommissione dei diritti umani che si terrà il prossimo 15 giugno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento