menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Condannato per la rapina col taglierino, lui è già in Albania

Protagonista della vicenda un 20enne originario della repubblica balcanica. Minacciò la cassiera di un negozio del centro per portarsi via l'incasso

Armato di taglierino, aveva afferrato al collo la cassiera di un supermercato del centro di Udine, costringendola ad aprire la cassa del vecchio negozio Schleker di piazza XX Settembre e a consegnargli il denaro contenuto, 355 euro. 

Nella fuga aveva fatto anche cadere a terra un passante - ex giocatore di rugby - che tentava di trattenerlo con un ‘placcaggio’. 

Il protagonista dell'episodio, avvenuto a Udine l'11 ottobre 2012, il 20enne albanese D.H., è stato condannato ieri dal Tribunale di Udine a 4 anni e 10 mesi di reclusione per rapina, porto di coltello e lesioni. In questo momento si trova nel paese d’origine, dopo essere stato espulso dal paese, e difficilmente sconterà la pena in Italia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento