Rapina con taglierino all'Eurospar di Palmanova

L'episodio ieri sera intorno alle 19.00. Il malvivente è entrato coperto da guanti e passamontagna minacciando la commessa per farsi consegnare l'incasso della giornata di 430 euro. Poi si è dileguato facendo perdere le proprie tracce

Immagine d'archivio

Erano circa le 19.00 di sabato sera quando un uomo coperto da un passamontagna si presenta alle casse dell'Eurospar di Palmanova in Via Cavour, armato di taglierino intimando la commessa di consegnargli l'incasso della giornata.

La rapina

La donna ha immediatamente ottemperato alla richiesta consegnandogli quanto contenuto nel registratore di cassa, circa 430 Euro. L'uomo non appena arraffato il bottino se l'è poi data a gambe facendo perdere le proprie tracce. Solo un grande spavento per la commessa che ha riferito ieri sera ai militari dell'Arma di Palmanova, che indagano sulla vicenda tutti i dettagli utili all'identificazione dell'uomo.

I dati

Ciò che si sa per ora è che l'uomo, indossava una tuta nera, aveva un forte accento friulano e che è fuggito a bordo di una vettura dal colore scuro.

Starà ora ai Carabinieri, come riferisce il comandante Stefano Bortone, capire attraverso le immagini delle telecamere di videosorveglianza gli spostamenti dell'uomo.

Potrebbe interessarti

  • Come far durare la tinta per capelli più a lungo anche d'estate

  • I sintomi, i rimedi e le cure per il morso del ragno violino

  • Post-sbornia: i rimedi per stare meglio dopo una bevuta

  • Quanto bisogna aspettare prima di fare il bagno?

I più letti della settimana

  • Madre e figlia ubriache in auto non riescono a uscire, le aiutano i carabinieri

  • Gianpiero, l'operazione è conclusa e riuscita

  • Schianto mortale in Slovenia, perde la vita un 48enne friulano

  • Scompare da casa e tenta il suicidio, i poliziotti la salvano per miracolo

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4, morto l'autista di un'autocisterna

  • Violento temporale si abbatte sulla Bassa Friulana, maltempo in arrivo anche a Udine

Torna su
UdineToday è in caricamento