Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Rapina a mano armata alla Cospalat, bottino da 1.000 euro

Un uomo armato di pistola e taglierino è entrato nello spaccio di largo Valcada. Ha puntato l'arma contro due dipendenti e portato via circa 1.000 euro

Non è proprio l'anno più fortunato per la Cospalat: prima il caso del latte tossico  e ora una rapina a mano armata nel punto vendita del Villaggio del sole. E' successo venerdì sera, quando le due dipendenti si stavano preparando alla chiusura del negozio, come riporta anche il Messaggero Veneto. Erano le 19.30, il negozio era ormai vuoto, quando un uomo con il volto coperto ha fatto irruzione, armato di pistola e taglierino. Le due donne, che lavorano in largo Valcada, si sono viste puntare la pistola addosso e non hanno potuto far altro che tacere e assistere al furto. L'uomo è andato sicuro verso la cassa, ha preso tutto il denaro che ha trovato, circa un migliaio di euro, e se n'è andato intimando alle donne di non seguirlo.

Le dipendenti hanno aspettato un po' prima di chiamare i rinforzi, per assicurarsi che il ladro fosse andato via. Sul posto sono arrivati i Carabinieri. Come ha dichiarato il presidente Cospalat Renato Zampa, il groosso dell'incasso della giornata era già stato portato via dalla responsabile, quindi il danno economico è stato più limitato. Le rapine a mano armata sono sempre più frequenti: l'ultima si è verificata in un negozio biologico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina a mano armata alla Cospalat, bottino da 1.000 euro

UdineToday è in caricamento