menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina e detenzione di armi, un arresto a Tarvisio

Un 23enne albanese è finito in manette mentre stava rientrando in Italia sul treno proveniente da Vienna. E' destinatario di due ordinanze di custodia cautelare per rapina pluriaggravata e detenzione illegale di armi

Ieri notte, a Tarvisio, è stato arrestato mentre viaggiava su un treno proveniente da Vienna e diretto a Roma l' albanese classe 1990 E.J., senza fissa dimora. Il giovane era destinatario di due ordinanze di custodia cautelare in carcere per rapina pluriaggravata, detenzione illegale di armi ed altro, emesse nei suoi confronti dal G.I.P. del Tribunale di Benevento e dal G.I.P. del Tribunale di Avellino, in quanto ritenuto responsabile, insieme ad altri complici, di diversi episodi criminosi commessi nella provincia sannita.

In particolare, l’uomo è ritenuto responsabile delle rapine in abitazioni avvenute a Castelvenere il 18 luglio 2013, a Solopaca il 21 agosto 2013, a Torrecuso il 26 agosto 2013 ed a Monteforte Irpino (Av) il 27 agosto 2013. L’uomo, durante un controllo del passaporto, è stato fermato al posto di frontiera con l’Italia, su segnalazione dei Carabinieri di Benevento, che avevano diramato le sue ricerche in campo nazionale e, dopo essere stato arrestato, è stato tradotto presso il carcere di Tolmezzo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria beneventana ed irpina. Nei confronti del giovane e dei suoi complici, la task-force investigativa dei Carabinieri, composta dai militari del Reparto Operativo e dei Nuclei Operativi delle Compagnie di Cerreto Sannita e Montesarchio, aveva raccolto una serie di elementi di colpevolezza oggettivi, tali da consentire l’emissione, da parte dell’Autorità Giudiziaria, dei due provvedimenti restrittivi in questione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento