Viale Venezia, un'altra rapina: barista picchiato

Al titolare del bar 'Al Portico' è stato sottratto il portafogli e il malvivente, non contento, lo ha colpito alle testa e alle gambe. Ennesimo colpo nella zona a distanza di pochi giorni

Ennesima rapina a Udine: un barista udinese è stato rapinato nella serata di ieri in viale Venezia, zona in cui pochi giorni fa si era verificato un tentativo di rapina ai danni di un altro locale.

Questa volta il titolare del bar ‘Al Portico’ è finito al pronto soccorso dopo essere stato malmenato da un malvivente che gli ha intimato di consegnargli il portafogli. Il ladro, non contento, lo ha colpito alle testa e alle gambe. Secondo le prime ricostruzioni, pare che il rapinatore avesse un accento dell’Est Europa.

Sul corpo dell’esercente, i medici hanno riscontrato varie contusioni e hanno effettuato gli interventi di medicazione. Proprio il titolare del locale, qualche mese fa, aveva subito un altro tentativo di rapina, mettendo però in fuga il ladro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo il ‘Bar Birago’, preso di mira dai ladri per ben tre volte nell’arco di un mese, un altro caso di rapina nella stessa zona: l’allerta sicurezza in città rimane elevato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 15 luoghi da non perdere in Friuli Venezia Giulia

  • Spiagge d'acqua dolce in Friuli: ecco dove fare il bagno

  • Cinque camminate facili a Udine e dintorni, alla ricerca del fresco

  • Friuli circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Coronavirus, aumentano anche in Fvg i positivi e nuovi contagi

  • Tragedia a San Domenico, Francesca perde la vita a soli 23 anni

Torna su
UdineToday è in caricamento