menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basta uno sguardo in strada e viene massacrato di botte

Un 32enne udinese è stato vittima dell'aggressione di un ragazzo di 22 anni, di nazionalità albanese, denunciato dalle Volanti della Squadra mobile per lesioni

Prende a testate un uomo colpevole di aver rivolto lo sguardo verso di lui. Poi lo riempie di calci e pugni aiutato da due connazionali. Un giovane albanese, 22 anni, residente in città e già noto alle forze dell'ordine, è stato denunciato ieri dalle Volanti della Questura di Udine per lesioni, causate dalla violenta aggressione andata in scena intorno alle 21.40 di ieri sera nella zona della stazione ferroviaria.

La vittima è un 32enne udinese, che stava fumando una sigaretta in compagnia di un bengalese all'esterno di un Bangla Bazar quando, girando lo sguardo, ha notato all'angolo l'albanese che parlava con un gruppo di tunisini. Tanto è bastato a scatenare la rabbia del giovane che si è avvicinato per chiedergli cosa avesse da guardare. Dopo l'aggressione il giovane è stato rintracciato dalla polizia in casa di un kosovaro, che era passato a prenderlo sul posto e che lo ospitava per la notte. Il giovane è stato denunciato anche per inosservanza delle misure di sorveglianza speciale. Avrebbe infatti dovuto dormire a casa dei genitori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento