Saltano su tetti e cofani delle auto nuove, scoperti grazie alle impronte lasciate dalle scarpe

L'episodio è stato denunciato in tempo reale da un cittadino, permettendo così di identificare il gruppo

"Ho visto dei ragazzi danneggiare delle auto in sosta. Stavano saltando sui cofani e sui tetti". È stato questo il testo del messaggio che un cittadino ha inviato in tempo reale alla centrale operativa della Questura. I fatti si sono svolti nella notte tra martedì e mercoledì, nella zona di piazza Primo Maggio. Colpite cinque auto in sosta, alcune delle quali acquistate recentemente.

L'intervento 

Una Volante ha così raggiunto il posto e ha preso contatti con il cittadino che aveva chiamato e che stava continuando a monitorare il gruppo di vandali. Gli agenti li hanno rintracciati e sono riusciti a identificare otto giovani, tra ragazze e ragazze, tutti residenti in Udine e di età compresa tra i 16 e i 19 anni.

Le denunce

Sono state poi definite in capo a due dei giovani le responsabilità dei danni: si tratta di un 17enne e un 19enne. Entrambi sono stati accompagnati in Questura e denunciati a piede libero per l'ipotesi di reato danneggiamento aggravato.

Le impronte

Grazie alla testimonianza del cittadino che ha fornito una descrizione particolareggiata degli abiti dei giovani, grazie ad alcune immagini di alcune telecamere, grazie anche alle impronte che hanno lasciato sui cofani delle auto (che corrispondono alle suole delle scarpe), i due sono stati messi di fronte alle loro responsabilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La droga

Il minore di età è stato anche anche segnalato amministrativamente come assuntore di stupefacenti perchè trovato in possesso di 0,4 grammi di hashish. È stato affidato a un parente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • Vacanze estive: dove possono andare friulani e italiani nell'estate 2020

  • Carlo Cracco stringe una collaborazione con un'azienda friulana

  • Festa sul Tagliamento senza mascherina: multa per tutti i partecipanti

Torna su
UdineToday è in caricamento