Ferita con un'arma da fuoco vicino al campo nomadi una 41enne

La donna, che non è in pericolo di vita, è ricoverata al Santa Maria della Misericordia

Il campo nomadi (immagine d'archivio)

«Un gran rumore e un forte  calore al fianco». Così ha descritto il suo ferimento con arma da fuoco, all’altezza del bacino, una 41enne di etnia rom. La donna, presentatasi al pronto soccorso del Santa Maria della Misericordia stamattina assieme al marito, sostiene di aver ricevuto il colpo nei pressi del sottopassaggio di viale Vat, che conduce poi in via Monte Sei Busi. Il proiettile l'ha solo ferita di striscio.

Accertamenti

In zona, come sanno gli udinesi, c’è il campo nomadi ed è lì che la ferita risiede. I medici l’hanno visitata e ricoverata nel reparto di ortopedia. La prognosi è di 30 giorni. Non è in pericolo di vita. Immediatamente sono scattati gli accertamenti da parte degli uomini della Questura, che si sono presentati sul posto per i rilievi e gli approfondimenti del caso. 

Potrebbe interessarti

  • "20 motivi per cui Udine è davvero la città peggiore d'Italia", l'articolo virale sui social

  • Api, vespe e calabroni: come allontanarli con rimedi naturali

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Ristoranti vegani: dove andare in città?

I più letti della settimana

  • Giallo sulla morte di Anamaria, la giovane parrucchiera trovata morta in un bosco

  • Turista posteggia l'auto sul lungomare di Lignano e lascia il cane chiuso dentro

  • Tragica fatalità, agricoltore muore dopo aver acquistato un trattore

  • Incidente stradale, il bilancio è di un morto e tre feriti

  • Sequestrati in provincia di Udine 100 kg di preparato per gelato scaduto

  • La Guardia di Finanza ad Aria di Festa, cucina ferma e centinaia di avventori in protesta

Torna su
UdineToday è in caricamento