menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lignano: aggredita e violentata sotto la doccia dall'ex fidanzato

Si è chiusa oggi al tribunale di Udine una vicenda che nell'estate del 2011 vide una giovane del pordenonese vittima di un'aggressione da parte di un ragazzo con cui aveva terminato una relazione

La relazione tra i due era già finita e lei si era concessa una vacanza con le amiche, affittando un appartamento a Lignano Sabbiadoro durante l’estate. L’ex fidanzato però - un 27enne di origine sudamericana residente a Prata di Pordenone - non si era probabilmente rassegnato alla rottura del rapporto. È così che la sera del 27 agosto 2011 si introdusse all’interno dell’appartamento lignanese occupato per alcuni giorni di ferie dalla ragazza e si era infilato sotto la doccia mentre lei si stava lavando. Aveva successivamente cominciato a toccarla e baciarla dappertutto, prima nel bagno e poi anche in camera da letto, dove la ragazza aveva disperatamente cercato rifugio. Per questo il ragazzo è stato condannato oggi dal Tribunale di Udine a un anno e tre mesi di reclusione con le accuse di violenza sessuale, lesioni e ingiurie (per le ecchimosi e le parole offensive indirizzate alla ragazza). I giudici gli hanno accordato la sospensione condizionale della pena subordinata al pagamento di ottomila euro di danno non patrimoniale alla ragazza - all’epoca ventenne, anche lei del Pordenonese - costituitasi parte civile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento